Dimissioni Zuccatelli, Fiamma Tricolore: 'Persa settimana cruciale. Ora nomina condivisa dalle forze politiche'

Il movimento Fiamma Tricolore commenta l'uscita di scena dell'ex commissario Zuccatelli e si rende disponibile ad una collaborazione

Arrivano i primi commenti da parte dei movimenti politici sulle dimissioni di Giuseppe Zuccatelli.

DIMISSIONI ZUCCATELLI, LA NOTA DI FIAMMA TRICOLORE

La prima nota giunta in redazione è quella di Francesco De Leo, Segretario Regionale del Movimento Sociale Italiano Fiamma Tricolore.

"Tanto tuonò che piovve: peccato che abbiamo dovuto aspettare sette giorni di tempo in cui si sarebbero potute mettere diverse pezze alla falla della sanità calabrese.
Ci giunge infatti notizia, finalmente, della presentazione al ministro Speranza delle dimissioni da parte del commissario Zuccatelli. Volendo tralasciare ulteriori disquisizioni su quanto già discusso nella settimana appena trascorsa, codesta segreteria regionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore, invita Governo, forze politiche nazionali e regionali ad un immediato tavolo di concertazione per giungere entro la giornata di domani alla nomina del nuovo massimo responsabile per la sanità calabrese che dovrà affrontare l’emergenza Covid senza che si sia praticamente fatto nulla da marzo ad oggi".

Il segretario regionale auspica poi che le forze chiamate a decidere mettano da parte ogni ostilità e campanilismo politico al fine di designare una figura condivisa dalle indiscusse capacità organizzative ed a cui si chieda di rendicontare settimanalmente del proprio operato in questa fase di gravissima emergenza per la nostra regione.

"Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore si rende disponibile con le proprie componenti e professionalità a dare l’apporto necessario, se richiesto, a tale collaborazione al fine di scongiurare il pericolo che la nuova nomina risponda ancora una volta solo ad inquinamenti ideologici dei diversi movimenti e/o lottizzazioni politiche dei partiti".