Dramma rifiuti, Pazzano a Live Break: "I 'due Falcomatà' si parlino. Manca programmazione"

Dramma rifiuti, Pazzano inchioda l'amministrazione Falcomatà alle proprie responsabilità

'A Palazzo San Giorgio giocano'. Il consigliere comunale Saverio Pazzano sceglie l'ironia per commentare le scaramucce che ormai sono il rettangolo di gioco all'interno del quale si consumano i botta e risposta tra maggioranza e opposizione, 'ma quando si tratta di fare proposte concrete entrambi latitano', dichiara Pazzano, deciso sostenitore anche del consiglio comunale aperto, 'ne farei uno al giorno', a differenza evidentemente di quanto palesato con i fatti dall'amministrazione Falcomatà.

Ospite della striscia bisettimanale di CityNow Live Break, Pazzano si è soffermato sull'emergenza rifiuti inchiodando l'amministrazione Falcomatà alle proprie responsabilità.

'Dramma rifiuti, parlano i fatti'

"Il ciclo integrato dei rifiuti lo abbiamo conosciuto tutti, purtroppo. Da anni sentiamo prima promesse, poi lamentele, ma il problema è che non c'è mai stata programmazione. Si è partiti con disordine, non c'è un vero piano di contrasto all'evasione o di raccolta.

Il sindaco della Città Metropolitana dovrebbe parlare con il sindaco della città, entrambi si chiamano Giuseppe Falcomatà. Non si possono attribuire tutte le responsabilità alla Regione. L'emergenza rifiuti fa comodo a tante persone, paghiamo circa 26 milioni di euro l'anno per un servizio che in realtà non c'è.

Il mio commento sulla conferenza stampa odierna relativa alla gestione rifiuti? Che il servizio della raccolta differenziata deve funzionare, e questo compito spetta all'amministrazione".