Porto di Reggio: l'AdSP guarda al futuro 'crocieristico' e organizza un Fam Trip

Nel Documento di Programmazione Strategica di Sistema Portuale spazio anche al rilancio turistico del porto di Reggio Calabria

Martedì 21 giugno, l'Autorità Portuale dello Stretto ha presentato la programmazione strategica, gli interventi in corso e quelli in progettazione per i Porti di Reggio Calabria, Villa San Giovanni e Saline. Un programma di interventi di sviluppo per oltre 72 milioni di euro che ha l'obiettivo di rivoluzionare radicalmente i tre scali reggini.

Nel DPSS (Documento di Programmazione Strategica di Sistema Portuale), però, non sono elencati solamente gli interventi già previsti e finanziati che riguardano la parte prettamente tecnica. L'ente guidato dal Presidente Mega, infatti, guarda al futuro, in particolar modo di Reggio Calabria in ottica di turismo crocieristico con l'organizzazione di un "Fam Trip".

Il futuro "crocieristico" del porto di Reggio Calabria

"Il porto di Reggio Calabria deve diventare un porto passeggeri, bello, dove ci devono essere attrattori sia nell'immediatezza delle banchine, ma anche all'interno per consentire di avere quegli elementi necessari per lanciare la destinazione nel settore crocieristico".

Lo aveva detto, ai microfoni di CityNow, qualche settimana fa, il presidente dell'autorità portuale dello Stretto. Parole che, alla luce del documento contenente i progetti e le linee di intervento per i porti reggini, acquistano un solido valore.

Il sogno di raggiungere i risultati ottenuti dalla vicina Messina, nello sviluppo del settore turistico, a questo punto, non sembra più un'utopia, ma un obiettivo possibile, anche se non semplice da raggiungere.

L'organizzazione del "Fam Trip"

A tal proposito, l'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto ha annunciato l'organizzazione di un fam trip con personale delle principali compagnie da crociera mondiali per promuovere la destinazione «Reggio Calabria e la sua area metropolitana» ed i servizi disponibili e programmati.

È ancora in corso di organizzazione, ma dovrebbe divenire realtà per il mese di ottobre il “viaggio di familiarizzazione". Lo scopo del meeting sarà quello anche si presentare i progetti di infrastrutturazione del Porto di Reggio Calabria e creare consapevolezza delle opportunità che il territorio può costituire per le compagnie da crociera. Allo stesso tempo cominciare a creare reti e costruire relazioni tra i tour operator internazionali e gli operatori locali.

Il fam-trip sarà organizzato in collaborazione con la Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Comune di Reggio Calabria e la Camera di Commercio e coinvolgerà tutti gli operatori turistici e culturali interessati.