L'arma dei Carabinieri compie 206 anni: l'omaggio di Capitano Ultimo

206 anni dalla fondazione dell'Arma dei Carabinieri. Le parole dell'assessore della Regione Calabria

Pur avendo lasciato l'arma, non troppo tempo fa, Capitano Ultimo non smette di essere vicino ai Carabinieri. La testimonianza arriva anche oggi, 5 giugno 2020, nella Giornata nazionale dell'Arma dei Carabinieri.

Sergio De Caprio, nominato assessore all'ambiente della Regione Calabria, in un post su Facebook omaggia i suoi ex colleghi:

"Festeggiamo sulla strada accanto alla gente offesa, calpestata dalla violenza e dalle prevaricazioni. Sulla strada, dove il carabiniere combatte , dove vive e muore, nell' umiltà, nella generosità, nel coraggio di donarsi agli altri senza nulla chiedere. Solo disprezzo per i Padroni nominati dalle Lobby del Potere che manipolano le banche ed il CSM. Ci manca il Comandante, C'è solo un Comandante: Carlo Alberto dalla Chiesa. Oggi come sempre, I Carabinieri sono tutti con Lui".

L'Arma dei carabinieri ha celebrato oggi il 206° anniversario dalla fondazione. Attraverso i propri canali ufficiali, i Carabinieri hanno divulgato questo messaggio:

"Come accade da ben 206 anni, anche stavolta non ci è mai mancato il vostro sostegno, neanche per un istante: nei sorrisi celati dalle mascherine, negli arcobaleni appesi ai cancelli delle nostre Stazioni Carabinieri, nell'umanità che ci lega nonostante un distanziamento fisico che mai si è trasformato in isolamento emotivo. In questo legame, nato nel lontano 1814, risiede la nostra forza".