Green pass, Bonetti a Reggio: 'Strumento di libertà. Non possiamo chiudere di nuovo'

Ecco cose ne pensa il Ministro per le pari opportunità dei cambiamenti al Green pass e sull'eventualità di mettere tutti d'accordo

Green pass, è questo l'argomento saliente dell'agenda politica nazionale. Un tema che, nonostante il passare del tempo, continua a dividere, non solo i partiti, ma anche i cittadini. Il Ministro Elena Bonetti, delegato alle pari opportunità ed alla famiglia, in visita questo pomeriggio a Reggio Calabria, ha espresso il suo pensiero sui cambiamenti che dovrebbero essere apportati dall'esecutivo nei prossimi giorni.

Green pass, la riflessione del Ministro Bonetti

"È uno strumento di libertà - ha detto il Ministro alla stampa a margine di uno degli appuntamenti previsti per la tappa reggina. Libertà propria e altrui. Dobbiamo ripartire in sicurezza ed è già stata dimostrato la validità di questo strumento che ci ha permesso, ad esempio, di riaprire le scuole e di farlo in presenza e sosterrà anche il mondo del lavoro e della cultura".

Bonetti ha lanciato anche un appello a chi, ancora, si trova nella categoria degli indecisi o dei no vax:

"Non possiamo chiudere di nuovo. Ritroviamo la normalità".

Draghi metterà tutti d'accordo?

La big question, adesso, è: il Draghi riuscirà a mettere tutti d'accordo?

"Il Presidente - ha detto il Ministro per le pari opportunità - ha dimostrato di saper ricomporre con grande intelligenza e leadership tutte le posizioni, riportando la politica al buon senso necessario, che non è quella del chiacchiericcio ideologico, ma quella di rispondere alle esigenze dei cittadini. Oggi gli italiani chiedono al Governo di permettere alle imprese di ripartire, alla scuola di iniziare. Il green pass serve a questo".