'I Love Gallico'? Non per tutti. Vandali distruggono cartelli

Ecco l'esempio perfetto di come alcuni reggini riescono a realizzare qualcosa di bello...e altri a distruggerlo. Perchè tanta inciviltà? Le foto

‘I Love Gallico’ è un progetto promosso da Lorenzo Marcianò e che coinvolge sulla spiaggia del litorale reggino sempre più persone. Ad accomunarle, l’amore per la propria terra e una buona dose di civiltà.

CityNow aveva dato volentieri spazio a questo apprezzabilissimo progetto, con la speranza che potesse fare da esempio e ‘contagiare’ tutte le spiagge della costa jonica e tirrenica della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Poche settimane però e l’inciviltà ha nuovamente vinto. Questa mattina infatti i bagnanti, cosi come le stesse persone che hanno affiancato Lorenzo Marcianò in questa bellissima idea, hanno visto le rovine di quanto avevano creato anche grazie al supporto di famiglie e bambini.

Alcuni vandali infatti hanno distrutto tutto quello che il gruppo di ‘I Love Gallico’ aveva realizzato, guadagnandosi il giusto plauso di tantissimi reggini che in queste settimane aveva riservato loro parole di elogio e ringraziamento.

Contattati dalla redazione di CityNow, alcuni dei ragazzi che ha partecipato al progetto raccontano del rammarico e l’enorme dispiacere per quanto accaduto.

“Nella notte hanno devastato i luoghi che grandi e bambini hanno curato per mesi. Il progetto ha entusiasmato le famiglie che trascorrevano con i propri bambini le giornate in questo piccolo angolo di paradiso. Forse il marchio di pulito e civiltà non deve proprio esistere in questa città. Cartelli distrutti e spiaggia devastata da carrelli e spazzatura”.

Seguici su telegramSeguici su telegram