Jole Santelli si dimette da deputata: proclamato Domenico Giannetta

Al consigliere regionale la scelta: Montecitorio o Palazzo Campanella?

Domenico Giannetta è stato proclamato deputato: lo ha comunicato all'Aula della Camera il vicepresidente Fabio Rampelli in seguito alla presa d'atto della decadenza dal seggio a Montecitorio di Jole Santelli, eletta presidente della Regione Calabria.

Che sarebbe successo era ormai chiaro a tutti. Non è ancora chiaro, invece, quale sarà la decisione di Giannetta che in questo momento ricopre il doppio incarico di deputato e Consigliere regionale e dovrà scegliere quale Palazzo frequentare.

Il politico della Piana di Gioia Tauro, come si ricorderà, alle ultime regionali del 26 gennaio scorso, è stato eletto (è alla seconda legislatura) nella Circoscrizione Sud nella lista ‘Forza Italia Berlusconi per Santelli’ ottenendo 6.483 preferenze. L’elezione a presidente di Jole Santelli e la sua conseguente – anche se non immediata – rinuncia al seggio parlamentare ha aperto la strada per Roma a Giannetta.

L’ex sindaco di Oppido Mamertina, alle ultime elezioni politiche si era candidato nel “collegio plurinominale 02” della Circoscrizione Calabria, sempre con la lista di Forza Italia.

Dalla sua scelta dipenderà il destino di altri due esponenti azzurri calabresi. Da una parte Giuseppe Raffa, che con i suoi 5085 voti raccolti nella circoscrizione Sud è risultato il primo dei non eletti, aspetta di capire se potrà fare il proprio ingresso a Palazzo Campanella; dall’altra il crotonese Sergio Torromino, in atto coordinatore cittadino di FI, in caso di rinuncia di Giannetta al seggio parlamentare potrebbe subentrargli sugli scranni di Montecitorio.

In ogni caso Domenico Giannetta ha tutto il tempo necessario per assumere la sua decisione.