Follia Sanità in Calabria, su La7 se ne torna a parlare. Polimeni: 'Zuccatelli, sponsor di Bersani'

Si torna a parlare di Sanità in Calabria su La7 durante la trasmissione condotta da Giletti. Ospite in collegamento dalla Calabria, Lino Polimeni

Non è l'Arena torna a parlare di sanità in Calabria. In collegamento su La7, ieri sera è tornato in primo piano il caos della sanità calabrese, ancora sotto i riflettori delle emittenti nazionali. Ospite di Massimo Giletti, ancora una volta, il giornalista calabrese Lino Polimeni.

LE ANTICIPAZIONI DI POLIMENI

"Mi hanno scritto da ogni parte del mondo, dall'Australia e dalla Germania. Mi commuove la responsabilità di tutti voi con oltre 500 mail e segnalazioni. Avere la responsabilità di esprimere i sentimenti di tutti voi serve a stemperare la tensione. Come voce unica della Calabria chiedete il rispetto dei calabresi onesti. La Calabria non ha un palcoscenico e non ha rappresentanti politici degni di rappresentare la nostra regione. Anche un piccolo collegamento in tv può avere una sua importanza. La rabbia che uscirà questa sera sarà quella dei calabresi, di quelli che sono stati svergognati a livello nazionale".

CAOS SANITA', POLIMENI A NON E' L'ARENA CONTRO ZUCCATELLI

"Zuccatelliè uno sponsor di Bersani che offende i calabresi insieme a Maria Crocco. Pensano che i calabresi hanno l'anello al naso, i calabresi sono dignitosi e sono tanti in Italia e nel mondo che rappresentano il meglio. Ricordo che il primo ottobre, con un comunicato stampa della Procura della Repubblica di Catanzaro, ci è stato detto che tra il 2013 e il 2019 sono stati percepiti rimborsi dal Servizio Sanitario Nazionale 10 milioni e mezzo per 1000 ricoveri falsi. Dov'era la politica? La Calabria è così perchè se la sono mangiata negli ultimi 25 anni".