Caso Cotticelli, la versione dell'ex Commissario: 'Non so cosa mi sia successo, ho chiesto il consulto di un medico'

Continua la pessima figura di Cotticelli che spiega la sua verità ai microfoni di 'Non è l'Arena'. Giletti lo incalza e lui racconta la sua versione: 'Non so se mi hano drogato...'

Saverio Cotticelli, ex commissario alla sanità in Calabria è ospite di Non è l'Arena, programma di La7 condotto da Massimo Giletti. Il generale dei Carabinieri in pensione cerca di raccontare la sua verità ma molti sono ancora gli interrogativi. Si è dimesso dall'incarico di commissario dopo l'intervista di Titolo V e proprio ieri sera è arrivata la nuova nomina del nuovo commissario Giuseppe Zuccatelli.

LA VERSIONE DI COTTICELLI

"Non so cosa mi sia successo. Io non mi riconosco in quel video. Sto cercando di capire cosa mi sia successo. Se un malore o qualcos'altro, ho chiesto il consulto di un medico. Forse era la mia controfigura, signor Giletti - ribadisce Cotticelli - Il piano Covid l'ho fatto io".

Sono le sconcertanti parole dell'ex generale dei Carabinieri in pensione Saverio Cotticelli intervistato su La7 da Massimo Giletti. L'ex commissario alla sanità calabrese si difende così davanti a milioni di italiani.

"Quando un uomo sbaglia deve pagare e io mi sono dimesso subito. Ho vomitato dopo l'intervista ed ero in un completo stato confusionale".