Il degrado del Lido Comunale sul Corriere della Sera

Sul quotidiano nazionale la foto che ancora una volta umilia Reggio di fronte alla nazione

"È di ieri - sabato 02 luglio - sul Corsera la foto che ancora una volta umilia Reggio di fronte alla Nazione. Non doveva essere inviata nè tantomeno pubblicata. Il commento peraltro è più che evidente: degrado dovuto "al ritardo dell'applicazione della normativa Bolkestein su strutture progettate dall'ing. Pierluigi Nervi".

Al Cosera naturalmente non sanno nulla della querelle in corso, ma il sig. Bart Lazzaro forse si, visto che la foto è della dott.ssa Angelina de Salvo, dell'ufficio stampa e relazioni esterne della Segreteria regionale del MIC e della Soprintendenza reggina. È questa articolazione periferica dello Stato che è l'unica e vera responsabile dello scempio che si vede in foto, che per vie indirette si vorrebbe ora attribuire a inadempienze amministrative.

Tutto tirando in ballo il Nervi che, ispiratore della Torre, certamente non lo fu delle cabine, in foto, che la Soprintendenza inopinatamente ha sottoposto a vincolo. Siamo chiaramente di fronte a un'operazione di maquillage che la Soprintendenza vorrebbe attuare per nascondere le sue scelte sbagliate. Sarebbe un legittimo diritto se non si pubblicizzassero a livello nazionale gli "inestetismi" reggini", scrive in una nota la Fondazione Mediterranea.