Morto il giudice Viola, Massimo Bianchi: "Un autentico faro per la città di Reggio Calabria"

Il ricordo di Massimo Bianchi della leggendaria figura del fondatore della "Cestistica Piero Viola"

La figura del Giudice Viola ha rappresentato per l'intera comunità di Reggio Calabria, un autentico faro, una guida per un nuovo percorso volto alla sportività, all'aggregazione, alla legalità. Negli anni più bui della nostra città, il Presidente con tutta la sua personalità, caratura morale e culturale si è rivelato un simbolo di netto cambiamento.

CityNow Sport ha raccolto le considerazioni di coach Massimo Bianchi, l'allenatore stesso si definisce una "creatura" del compianto Giuseppe Viola:

E' stata una persona che mi ha cambiato la vita, posso solo dirgli grazie. E' difficile per me esprimere le emozioni che porto dentro, aldilà della sua figura conosciuta pubblicamente. E' stato uno dei primi dirigenti a riuscire a coniugare sport e sociale. Ha contribuito a formare ed a crescere numerose generazioni di ragazzi dediti alla palla a spicchi.

Questo supporto offerto alla città di Reggio Calabria credo sia confermato dall'affetto dei ragazzi cresciuti al Pianeta Viola, in questo periodo in cui si usano molto i social, Gaetano Gebbia ha costituito infatti un gruppo con tutte le generazioni di atleti impegnati nelle storiche attività sportive della pallacanestro della nostra città.

Il suo messaggio è indelebile, rimarrà impresso in tutti noi, per sempre.