Myenergy Viola, vittoria convincente contro la Siaz. Ora testa al Play-In Gold  

I neroarancio chiudono la stagione con una bella prova corale in attesa degli scontri con Molfetta, Angri, Salerno e Monopoli 

Si conclude con una vittoria la regular season della Myenergy Viola che al PalaFerraro di Piazza Armerina ha battuto la Siaz col punteggio di 68-76. La Viola chiude quindi con Sala Consilina in terza posizione la stagione regolare, dietro Orlandina e Virtus Ragusa.

Queste le quattro squadre della prima fascia del girone H che tra quindici giorni affronteranno nel Play-In Gold le 4 ‘parigrado’ del girone G, e i risultati di ieri sera, con la sconfitta della Fas Basket Corato, hanno dato l’ultimo verdetto: saranno Molfetta, Angri, Salerno e Monopoli le avversarie della Viola.

Ristobottega

L’ultimo ‘allenamento’ della stagione regolare è stato in realtà un match combattuto dalle due squadre con continui break e controbreak e difese a uomo e a tutto campo.

La partita

Partono bene i padroni di casa nei primi minuti della prima frazione di gioco, ma è soltanto una parentesi che i neroarancio chiuderanno quasi subito portandosi in vantaggio e mantenendo il controllo del punteggio durante tutta la partita: la sensazione è che quando la Viola aumenta i ritmi, per la Siaz Piazza Armerina non ce n’è.

E infatti più volte gli uomini di Cigarini, privo di capitan Binelli e Omar Seck, allungano e tagliano le gambe ai tentativi di rimonta dei piazzesi. Le bombe di Cuffaro e Incremona provano ad accorciare uno svantaggio che arriva anche a quota 14 grazie alla prova sontuosa degli esterni neroarancio, Tyrtyshnyk e Aguzzoli su tutti.

Ristobottega

Nell’ultimo quarto i padroni di casa riescono ancora a riaprire la gara portandosi sul -4, grazie ai punti di un ottimo Paolo Rotondo (migliore dei suoi 20 punti, 6/10 da due con 27 di valutazione) e di Giampieri, che però non è preciso come in altre serate 10 punti con (2/9 da tre per lui) e a poco meno di quattro minuti dalla fine si fa espellere per fallo antisportivo (su penetrazione di Aguzzoli) e successivo fallo tecnico. Episodio che segna la fine delle velleità piazzesi.

Coach Ceccato a fine gara ringrazierà chi è stato in campo, senza lamentarsi delle assenze (conta di recuperare gli infortunati Laganà e Musikic entro la fase a orologio): la prova dei suoi è stata determinata e intensa per tutti i 40 minuti, ma non è bastata a ridurre il gap tecnico con i neroarancio.

Coach Cigarini può tornare a Reggio contento per quest’ultima prova dei suoi: ha avuto le risposte che cercava dai soliti Tyrtyshnyk (25 punti con 5/5 ai tiri liberi e 7/7 da due) e Aguzzoli, mvp della serata con 34 di valutazione: 18 punti con 2/2 da tre, 11 rimbalzi e 5 assist per lui. Maksimovic (8 punti) ha guidato bene la squadra nei momenti decisivi, Mavric (13 punti con 2/3 da tre) mostra sempre la sua classe e le sue bombe sono mortifere. E dalla panchina il contributo dei vari Russo, Simonetti (oggi in quintetto per l’assenza del capitano) e Konteh è sempre più consistente.


Il programma della Federazione prevede adesso una pausa, durante la quale verrà comunicato il calendario con gli scontri e le date di Play-In Gold, Play-In Silver e Play Out.

Un mini break stagionale per recuperare le energie e studiare i prossimi avversari in vista di una fase a orologio che per i neroarancio, visto il ‘bottino’ degli scontri diretti, parte in salita. Ma le premesse per fare bene ci sono tutte.