'Ndrangheta - Nino Imerti: 'Ai giovani dico di scegliere un'altra strada' - VIDEO

Parla a Klaus Davi il capo 'Ndrangheta detto 'Nano feroce': 'Mai stato affiliato'

Il boss Nino Imerti, soprannominato "Nano Feroce", ha rilasciato un'intervista a Klaus Davi.

Nel lungo colloquio, il protagonista delle più cruenti guerre di 'Ndrangheta che hanno insanguinato la Calabria parla delle vicende che lo hanno visto tristemente protagonista. In primis, l'attentato a cui scampò per miracolo e in cui morirono tre guardaspalle: "Su quella vicenda una volta vi dirò cosa ne penso. L'attentato non l'hanno compiuto quelli che hanno dedotto essere i colpevoli. Ma un giorno ve la darò una risposta su questo punto. Se sia stato Paolo De Stefano (il boss che si ipotizza fece piazzare le bombe) non lo so. Qualcuno è stato, ma io dimostrerò che non c'entravo niente".

Imerti ha anche affermato che le guerre di 'Ndrangheta siano state un errore:

"Tutte le guerre sono un errore, anche quelle in Afghanistan e nel Medio Oriente, dove muoiono innocenti e bambini. Era meglio stare tranquilli a casa". "Ai giovani dico: scegliete un'altra strada, si guadagna di più", ha poi affermato Imerti, che non si è sottratto neanche alle domande sulla politica:

"Berlusconi e Dell'Utri non li ho mai conosciuti, neanche Licio Gelli. Sono una persona comune, non ho mai avuto nessun legame con la politica".

Guarda il video