Regione Calabria, in arrivo 11 milioni di euro per il trasporto pubblico

Il piano di investimento di oltre 11 milioni di euro per il servizio di trasporto pubblico locale prevede il rinnovo dei parchi autobus

L’assessore regionale ai Trasporti Domenica Catalfamo ha annunciato che la Giunta regionale, nell’ultima seduta di ieri, ha approvato il piano di investimento di oltre 11 milioni di euro sul rinnovo dei parchi autobus utilizzati per il servizio di trasporto pubblico locale.

Cosa prevede

Un forte segnale per la riforma e modernizzazione del trasporto pubblico locale della Regione Calabria che prevede l’acquisto di circa 80 bus, di cui l’80% ad alimentazione a metano e la rimanente parte ad alimentazione elettrica.

Così facendo, la Regione va ad incrementare il piano di 27 milioni di euro precedentemente approvato dalla Giunta regionale con delibera n. 54/2020. Gli investimenti nel settore del Tpl raggiungono, così, quasi 40 milioni.

I fondi sono finalizzati al miglioramento del livello qualitativo dei servizi di trasporto pubblico, all’ammodernamento e al potenziamento del flotte esistenti.

Le dichiarazioni dell'assessore Catalfamo

«L’intervento, a valere sulle risorse statali stanziate con il Dm n. 223 del 29.05.2020, è rivolto esclusivamente all’acquisto di bus urbani da assegnare alle aziende municipalizzate, senza alcun cofinanziamento a loro carico».

L'assessore ha sottolineato:

«Con il rinnovo dei mezzi vi sarà un significativo incremento del livello qualitativo del servizio di trasporto pubblico locale urbano che prevederà anche l’accesso e la fruizione dei bus ai passeggeri con ridotta capacità motoria, come più volte richiesto dalle associazioni per la tutela dei diversamente abili, verso cui si continuerà a prestare tutta la necessaria attenzione».

Domenica Catalfamo conclude rilevando:

«Per i mezzi che utilizzeranno la linea ferroviaria regionale che sono partiti in questi giorni, i nuovi bus saranno caratterizzati da elevate prestazioni energetiche e contribuiranno a dare impulso al nuovo corso del sistema dei trasporti regionali che dovrà sempre più garantire una mobilità efficiente ed ecosostenibile».