Porto di Gioia Tauro, Giannetta: "L'era Santelli è iniziata con un traguardo storico"

"Il porto avrà l’agognato collegamento strategico verso l’Italia e l’Europa”. Le parole del consigliere Giannetta

"L’era Santelli inizia con un risultato storico per il Porto di Gioia Tauro”.

Lo dichiara in una nota il Consigliere Regionale di Forza Italia Domenico Giannetta.

“Dopo vent’anni di attesa, a pochi giorni dalla proclamazione, Il presidente della Regione Calabria Jole Santelli, ottiene il completamento del gateway ferroviario e così, finalmente, il porto avrà l’agognato collegamento strategico verso l’Italia e l’Europa”.

Giannetta sottolinea:

Per molto tempo, il Porto di Gioia Tauro è stato considerato un esempio plastico delle occasioni mancate e di promesse non mantenute. Una ferita nel territorio che avrebbe, invece, potuto dare tanto allo sviluppo economico dell’area e di tutto il Sud, senza purtroppo riuscirci davvero. Tante battaglie sono state condotte e tante sono state le sconfitte. A novembre, nel corso della mia visita all’Autorità Portuale di Gioia Tauro, ho avuto modo di constatare personalmente un significativo cambio di rotta, grazie alla nuova gestione, dalle parole dell’ammiraglio Andrea Agostinelli, che confermava i dati incoraggianti della nuova governance e illustrava i programmi di investimento e di sviluppo posti in essere e per il futuro.

Oggi arriva il traguardo che tutti aspettavamo, ma che nessun presidente di Regione aveva ancora raggiunto: il porto diventerà intermodale. Un risultato sintomatico della particolare attitudine ed esperienza di Jole Santelli a gestire importanti tavoli di concertazione. Lo sblocco del collegamento ferroviario, infatti, è il risultato di un efficace lavoro sinergico con il Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, i vertici di RFI, Rete Ferroviaria Italiana e il Commissario dell’Autorità Portuale Andrea Agostinelli e chiude una lunga questione tutta interna alla Regione”.

Giannetta conclude:

“L’apertura del cantiere segna un punto di svolta, non di arrivo ma di ripartenza del nuovo percorso del Porto di Gioia Tauro. Il gateway, come auspicavamo, potrà avviare una ulteriore fase di intermodalità e smistamento dei container, foriera di prospettiva positive capaci di innescare nuove attività nelle aree del retroporto. Il Porto di Gioia Tauro ha, infatti, enormi potenzialità. Dobbiamo continuare in questa direzione perché diventi la Porta dell’Europa che merita di essere”.