Reggio - Il MArRC dà il via alle 'Notti d'estate': ricco programma per il 2022

Sulla terrazza panoramica tanti eventi dedicati al Cinquantesimo dei Bronzi di Riace

Un programma denso di appuntamenti per celebrare i 50 anni dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. Questa mattina, in conferenza stampa, il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Carmelo Malacrino ha presentato l’offerta culturale che accompagnerà il pubblico del MArRC per tutta l’estate.

Tornano le suggestive “Notti d’Estate" sulla magnifica terrazza affacciata sullo Stretto, con il prolungamento dell’orario di apertura fino alle ore 23.00 (con ultimo ingresso alle 22.30) ogni giovedì e sabato, fino al 10 settembre. Dalle 20.00 il biglietto d’ingresso costerà solo 3 euro e permetterà di visitare gli spazi espositivi e partecipare agli eventi.

Mostre, musica, incontri d’autore, astronomia, storia ed enogastronomia tra le proposte inserite in un calendario costruito in sinergia con gli enti e le associazioni del territorio.

«Questi mesi – dichiara il direttore del Museo – ci hanno visti impegnati nella realizzazione del ricco programma di iniziative che oggi presentiamo nel dettaglio, promosso intorno al Cinquantesimo anniversario della scoperta dei Bronzi di Riace. I due “eroi venuti dal mare” sono diventati simbolo di un intero territorio, capaci di creare una nuova visione di Calabria. È una straordinaria occasione per promuovere e valorizzare un patrimonio culturale ricco e straordinario, nel quale l’archeologia si affianca alle bellezze del paesaggio, alle identità enogastronomiche e alle tradizioni millenarie dei nostri borghi.

Le attività di promozione nazionale e internazionale già avviate dalla Regione Calabria, dalla Città Metropolitana, dai Comuni di Reggio Calabria e di Riace, e dalla Camera di Commercio danno il senso di un impegno corale intorno a questi capolavori dell’arte greca, invidiati da tutto il mondo. Ringrazio gli attori istituzionali che, in questi mesi, hanno costruito proficue sinergie per cogliere al meglio questa occasione, nonché gli enti e le associazioni che rendono il MArRC un luogo sempre più inclusivo e dinamico. La mia gratitudine – conclude Malacrino – va poi al personale del Museo che, pur tra mille difficoltà, si impegna quotidianamente con grande professionalità ed entusiasmo».

Domani sera si darà avvio alle “Notti d’Estate” con un suggestivo concerto lirico, promosso dal Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, diretto dal Maestro Francesco Romano.

«Fare musica sotto il cielo stellato evoca suggestioni antiche che hanno attraversato i secoli fino al ‘600 all’insegna della contemplazione di proporzioni numeriche, geometriche e sonore convergenti in un unico grande modello - afferma il direttore del Conservatorio. Ancora oggi, suggestioni di varia matrice prospettano il recupero della capacità di percepire la musica cosmica di pitagorica memoria attribuendole qualità strettamente connesse alla vita spirituale. I concerti sotto le stelle sulla terrazza del Museo si propongono di evocare emozioni uniche, come unico è lo scenario mozzafiato che si apre agli occhi dei visitatori una volta raggiunta la sommità di Palazzo Piacentini. Il compito di accogliere il pubblico al termine dell’ascesa dalle antichità delle sale verso il presente della terrazza del Museo è affidato ai giovani studenti di Canto del Conservatorio reggino. I programmi lirici scioglieranno, in tre serate sullo Stretto, melodie antiche pronte a rinnovarsi ogni volta che ricevono un’interpretazione pregevole, frutto del lungo e scrupoloso studio che si compie nelle aule del vicino “Cilea” e che grazie al MArRC – conclude Romano – si trasforma d’estate in concerto sublime di note e di stelle».

Al Museo si accede senza prenotazione, con l’uso fortemente raccomandato della mascherina chirurgica.

Locandina MArRC Notti D'estate 2022