Reggina, Baroni: 'Non abbiamo un altro Folorunsho. Faty stagione finita'

Le risposte del tecnico sul reparto offensivo. "i nostri attaccanti non dialogano"

A distanza di due giorni il tecnico Baroni, intervenendo su Reggina TV, ha parlato del match che gli amaranto hanno perso a Brescia, ma già proiettati al prossimo incontro con il Chievo:

"Ci sono partite che vanno in un certo modo"

"Questa squadra ha trovato i risultati attraverso la compattezza, la voglia, la determinazione, è questo il nostro dna. Poi le partite si possono vincere, pareggiare, perdere, è tipico di questa categoria. Affrontiamo questa parte finale di stagione sapendo che dopo la sosta ci saranno partite tutte determinanti, ma prima di questo bisogna dare il massimo contro il Chievo. Gli errori sotto porta possiamo ricondurli a poca lucidità per una serie di gare che si sono giocate una dietro l'altra. Se ripenso a quella palla messa dentro da Denis e mancata da tre calciatori, dico che alcune volte ci sono delle partite che si incanalano in un certo modo con l'avversario che trova il gol sull'unico tiro in porta".

Il Chievo ed i rientri

"Adesso c'è il Chievo che ha un potenziale importantissimo, lo scorso anno ad un passo dalla serie A, servono vigore ed attenzione. Recuperiamo Crimi che sta facendo benissimo, ma anche altri giocatori pronti, devo dire che non sono preoccupato per questo, ma per un avversario molto preparato. Poi massima attenzione ai dettagli, alle transizioni, a non commettere errori. Kingsley fino ad ora ha giocato poco o nulla, veniva da un infortunio con ricaduta. Per me ha fatto bene, ha tirato in porta due volte, ma in organico non abbiamo un altro Folorunsho. I nostri attaccanti dialogano poco per caratteristiche, l'unico che sa farlo è Denis".

Faty e Petrelli

"Faty non credo che lo rivedremo più fino alla fine della stagione. E' in Francia e forse si dovrà sottoporre ad un intervento per sistemare quel problema che si è procurato in Coppa Italia contro il Bologna, per quello che riguarda Petrelli, è andato a farsi sistemare la caviglia, è arrivato con un problema e se lo trascina ancora. Sia Di Chiara che Liotti stanno bene".