Reggina: bando ristrutturazione Granillo, modalità e tempi esposti dal dirigente Fabio De Lillo

La Reggina guarda al futuro. Insieme agli obiettivi sportivi, ci sono anche quelli strutturali

Fabio De Lillo è il dirigente della Reggina incaricato a ricoprire quel ruolo mancante e quindi il rapporto con le istituzioni, intese come sportive e politiche. Per le sue grandi capacità anche manageriali, il presidente della Lega B Balata, gli ha conferito anche la nomina di Presidente della Commissione Affari Istituzionali di tutta la Serie B. Lo ha dichiarato a Reggina TV, insieme ad un altro passaggio importante che riguarda lo stadio:

Il progetto per rinnovare il Granillo

"Oggi vedere quello stadio in parte rinnovato con i seggiolini nuovi e senza pubblico è un peccato. La Reggina con la presenza dei propri tifosi avrebbe certamente dei punti in più che solo questa piazza può regalare alla squadra, qui c'è forza ed entusiasmo, ripeto, peccato. Per questo, tra i tanti obiettivi che ci siamo posti, c'è anche quello di dare una nuova casa ai nostri tifosi, quindi un Granillo più moderno e confortevole. A disposizione per tutti i giorni della settimana, perchè avere uno stadio al centro della città che diventi anche punto di aggregazione è un qualcosa che vogliamo fare.

Rispettando regole e tempi e quindi facendo tutti i passi giusti dal punto di vista burocratico e consegnando ai tecnici un progetto da sviluppare, senza impiego di risorse da parte della Reggina, ma con un projet dove c'è chi investe e chi ha in cambio uno stadio rinnovato il primo possibile per la nostra splendida tifoseria. Ancora qualche mese per poter ultimare questo progetto, seguirà la presentazione all'Amministrazione comunale che provvederà a metterlo a bando e quindi una volta affidato inizieranno i lavori di ammodernamento. La struttura rimane quella attuale ma rivisitata in tutte le sue parti. Grazie alla legge sugli stadi che lo Stato consente, si potrà regalare alla città un Granillo nuovo".