Reggina, Di Chiara: 'Perchè succede questo? Non lo so, ma fa tanta rabbia'

"E' davvero un peccato, oggi potevamo essere felici ed invece raccontiamo una sconfitta"

E' stato uno dei migliori in campo, impeccabile soprattutto nella prima parte del match. Gianluca Di Chiara si presenta in sala stampa visibilmente amareggiato per come la Reggina ha perso un incontro che sembrava già vinto:

Amarezza e rammarico

"Tanto rammarico soprattutto per un primo tempo giocato benissimo dove potevamo fare più di una rete. Nella seconda parte ci siamo abbassati e dopo i loro gol non c'era più la possibilità di recuperare. Il calo? Non credo sia un problema fisico, forse mentale, di paura, non lo so, non riesco a dare una spiegazione, sicuramente mister Baroni ci potrà aiutare. Adesso avremo la possibilità di lavorare con lui per una settimana intera, questo fino ad ora non è mai successo".

"Potevamo essere felici"

"E' davvero un peccato, oggi potevamo essere felici ed invece raccontiamo una sconfitta. Sul primo gol io ero su Pierini. La palla è andata su Cangiano che era spalla a spalla con Thiago, non so bene cosa sia successo. Dietro siamo tosti e lo abbiamo dimostrato in queste partite, pensare di aver preso due gol mi fa veramente tanta rabbia. Il rammarico più grande è quello di aver disputato un grandissimo primo tempo e poi quel secondo lasciando campo all'avversario. Dobbiamo metterci in testa che se porti l'avversario dentro la tua area prima o poi il gol lo prendi. Partite così se non riesci a portare i tre punti, ne devi prendere almeno uno, a fine anno questi punti fanno la differenza".