Reggina, Luca Gallo sul prossimo calciomercato: 'Non verranno più fatti tutti quegli acquisti li...'

"Chiedo scusa alla tifoseria se ho commesso qualche errore che non ripeterò"

"Adesso dobbiamo pensare alla stagione nuova che deve ripartire dai risultati del girone di ritorno. Ci sono delle basi di squadra forti e su queste è necessario costruire. Non ci sarà la campagna acquisti dell'anno scorso, non verranno fatto tutti quegli acquisti li, ma andremo a puntellare dove serve. La cosa buona è l'aver costruito una buona base tecnica e l'altra cosa buona un presidente che ha un anno in più di esperienza e capisce qualcosa in più. Chiedo scusa alla tifoseria se ho commesso qualche errore che non ripeterò".

Come sarà il prossimo calciomercato della Reggina

Chi conosce il presidente Luca Gallo, sa bene che ogni parola che esce dalla sua bocca non è mai detta per caso o di getto. Nell'intervento post gara ai canali ufficiali del club, tra le tante dichiarazioni rilasciate, c'è un passaggio preciso che riguarda la nuova campagna. Niente più spese folli, niente più rivoluzioni così come è stato sin dal suo insediamento, ma la conferma di quello zoccolo duro rappresentato dai vari Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Loiacono, Di Chiara, Liotti, Crimi, Crisetig, Bellomo, Denis, Montalto e l'inserimento oculato di altri elementi di categoria e qualche giovane per irrobustire l'organico. Poi ci sono altre posizioni da definire come quella del portiere Nicolas con il quale si discuterà il rinnovo di contratto e si spera nella buona conclusione, lo stesso vale per Nicolò Bianchi. Discorso a parte merita Menez. Il giocatore è legato alla Reggina fino al 2023, la società ha investito molto su di lui ed ha ottenuto molto poco in questa prima stagione. Non è escluso che le parti si incontreranno per capire le intenzioni del francese che, ovviamente, dovrà convincere eventualmente dirigenti e tecnico (si attendono notizie sul rinnovo di Baroni) di meritare ancora la fiducia, senza escludere totalmente invece, la possibilità che le strade possano anche separarsi.