Reggina: il Ds Taibi sulle strategie di calciomercato e l'involuzione di Rivas

"Ci tengo tantissimo alla Reggina ed alla città, mai parlato di serie A, ma...'

Nel lungo intervento a "Passione Amaranto", il direttore sportivo Massimo Taibi ha analizzato le difficoltà di un giocatore in forte involuzione come Rivas e le strategie di mercato che cambiano:

Il peso delle responsabilità

"Oggi i giocatori più esperti sentono il peso della responsabilità e quando le cose non riescono, si ottiene l'effetto contrario. Ho parlato con Cionek ed Hetemaj per quelle ammonizioni, ma quando hai voglia di ribaltare una situazione difficile spesso incappi in momenti di nervosismo senza volerlo, sono stati richiamati per questo".

Rivas e la sua involuzione

"Rivas ha nelle sue qualità migliori l'esplosività, la gamba, lo scatto. In questo momento fa grande fatica ad esprimersi, rispetto ad altri ha avuto problemi fisici, poi la Nazionale, i lunghi viaggi. Adesso da dieci giorni si allena con regolarità e sa bene che non sta rendendo secondo quelle che sono le sue potenzialità. Ho parlato con il ragazzo, lui sa che si trova in un momento complicato e se ne rende conto. Il mister e la società hanno il dovere di aiutarlo ad uscire, deve darsi una mossa anche lui perchè parliamo seppur di giovane, soprattutto di calciatori professionisti".

Le strategie sul calciomercato

"Il calciomercato? Nelle settimane scorse quando mi è stata posta questa domanda, ho sempre risposto che avrei dovuto aspettare la fine di dicembre, tirare una linea, dopo aver visto la posizione in classifica. Se avessi anticipato i tempi avrei sbagliato, visto come stanno andando adesso le cose. Oggi sono tutti in discussione, prima avrei detto solo qualche uscita soprattutto per coloro che hanno giocato meno, forse bisogna fare qualche intervento in più. Ci tengo tantissimo alla Reggina, alla città, voglio raggiungere i play off, io non ho mai parlato di serie A. Sicuramente sulle valutazioni qualcosa sta cambiando".