Emergenza rifiuti a Reggio, i consiglieri di centrodestra: "Commissariare il settore ambiente"

"Chiediamo al Prefetto di commissariare il settore ambiente, evidente l'incapacità dell'amministrazione Falcomatà"

“La raccolta che non c’è” è il nome dato alla conferenza stampa organizzatasi dai consiglieri di centrodestra e tenutasi a Palazzo San Giorgio. I consiglieri di minoranza, riferendosi alla "DISamministrazione Falcomatà", chiedono al Prefetto di commissariare il settore ambiente, come sottolineato da Federico Milia, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale.

"Riteniamo palese l'incapacità dell'amministrazione Falcomata, la situazione si protrae da diversi anni. Il bando fatto dal comune è lacunoso, al punto che il Tar ha accolto il ricorso di Ecologia Oggi. Abbiamo suggerito da tempo di commissariare il settore ambiente della nostra città considerato che l'amministrazione non riesce a far fronte a questa emergenza. Abbiamo l'esempio di altre regioni, come la Campania, che hanno provveduto con il commissariamento e hanno una situazione simile a quella che viviamo noi", le parole di Milia.

Il consigliere comunale Massimo Ripepi fa un riassunto di quanto accaduto e punta il dito contro il trio di commissari nominato dall'amministrazione Falcomatà. "Il sindaco in un primo momento voleva internalizzare il servizio, successivamente ha fatto il bando scegliendo 3 super commissari che sono costati 30 mila euro. La società Ecologia Oggi, arrivata seconda, ha fatto ricorso e il Tar l'ha accolto evidenziando come il bando pubblicato dall'amministrazione in alcuni punti aveva dei criteri in contrasto con quanto previsto dalla stessa amministrazione.

La soluzione attuale? Intanto far proseguire in proroga Avr, non ci sono altri rimedi per far fronte all'emergenza -le parole di Ripepi-, successivamente il bando deve essere rivisto inserendo una serie di modifiche importanti relative alla gestione della raccolta dei rifiuti. In questa fase di emergenza, chiediamo al Prefetto di commissariare il settore ambiente".