Gennaro Calabrese sabato al Cilea di Reggio con il nuovo esilarante show "Un Calabrese su Marte"

L'atteso spettacolo andrà in scena sabato 16 Aprile alle ore 21 al teatro "Francesco Cilea"

Dopo il grande debutto romano, torna nella sua amata città, l'attore comico Gennaro Calabrese con il nuovo one man show "Un Calabrese su Marte" per la regia di Antonello Costa e la collaborazione autoriale di Gianluca Irti e Alen Palomba. L'atteso spettacolo inserito nella rinomata kermesse teatrale dell'Officina dell'Arte di Peppe Piromalli, andrà in scena sabato 16 Aprile alle ore 21 al teatro "Francesco Cilea" e vedrà il noto artista alle prese con i suoi tantissimi personaggi, racchiusi tutti dentro una navicella “Cipollo 11.

Musica, esilaranti monologhi, imitazioni e momenti di satira metteranno nuovamente in risalto il talento di un reggino doc che, pur calcando importanti palcoscenici nazionali, non ha mai dimenticato la sua terra e la sua gente e appena può, torna sempre a rifocillarsi di quell'amore difficile da scordare.

"Sono molto emozionato e felice di essere anche per questa stagione teatrale, ospite della compagnia Officina dell'Arte alla quale mi lega un profondo affetto. L'amico Peppe Piromalli è davvero un combattente che ha scelto, nonostante il periodo che stiamo vivendo, di andare avanti e regalare alla città un bellissimo sogno chiamato arte - afferma l'attore Calabrese -.

In questo nuovo spettacolo, farò insieme al pubblico un viaggio a bordo della navicella Cipollo 11, costruita a Tropea e popolata di vip, per garantire la continuità della specie umana tra buchi neri, stelle cadenti, meteore, extraterrestri e interterroni. L'umanità è seriamente minacciata da una serie di eventi che ne mettono a rischio la sopravvivenza e l'unica soluzione per evitare l’estinzione del genere umano, è ricominciare su un altro pianeta".

In un susseguirsi di colpi di scena, il "Comandante" Calabrese insieme ai suoi simpatici e curiosi personaggi, saranno circa una cinquantina, cercherà di garantire la continuità della razza umana trasferendo le migliori menti sul pianeta Rosso.

"Anche in questa mia nuova creatura artistica, ho scelto di affrontare temi e argomenti di attualità alleggeriti da una sana ironia e non mancheranno alcuni omaggi ai grandi miti dello spettacolo - aggiunge l'attore reggino -. Ci divertiremo insieme e spero di regalare tanti sorrisi e un po' di leggerezza che non guasta mai. Per sapere come si concluderà questo viaggio e quindi, se riuscirò a colonizzare il Pianeta, dovete venire al teatro Cilea e partire insieme a me".

Pronto con le valigie, il direttore artistico Peppe Piromalli che, insieme ai fedeli spettatori dell'Oda, farà parte di questa "nuova avventura tutta calabrese".

"Gennaro è sicuramente un artista a tutto tondo che ama creare sempre qualcosa di nuovo e con i suoi testi, come un bravo artigiano con lo scalpello, cerca di scolpire il mondo - conclude Piromalli -. L'artista è nulla senza il talento e il talento è nulla senza il lavoro, per questo, con tantissime difficoltà, ho scelto di non fermare la stagione dell'Oda e lottare per il mio pubblico, per il teatro, per la mia Reggio e so che, anche questa volta, non mi lascerà solo".

E ancora possibile acquistare i biglietti per lo show presso la casa dell'Officina dell'Arte sita in via Fata Morgana al numero civico 36 a Reggio Calabria o contattare il numero di telefono 349.7059379.