Reggio - Caso Aicha (forse) rientrato, la prof.ssa Mallamaci a CityNow: "Già trovata una soluzione"

Nel corso di una lunga intervista fatta alla prof.ssa Mallamaci, alla guida di  un vero 'fiore all'occhiello' del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, le chiediamo quale siano le soluzioni alla problematica denunciata dalla sig.ra…

"Non c'è alcun caso".

Lo chiarisce subito ai nostri microfoni la prof.ssa Francesca Mallamaci, direttore dell'unità operativa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto del G.O.M. di Reggio Calabria.

Nel corso di una lunga intervista fatta all'interno del nosocomio reggino, la dott.ssa Mallamaci, alla guida di un vero 'fiore all'occhiello' del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, ci spiega le soluzioni già proposte alla problematica denunciata dalla sig.ra Aicha.

"Mi dispiace sia diventato un caso mediatico ma la sig.ra Aicha potrebbe sottoporsi a dialisi all'ospedale di Scilla. Sono stati già fatti passi avanti per aiutarla. Sappiamo che ha gravi difficoltà economiche ed il dott. Maurizio Ciccarelli, responsabile dell'unità semplice di emodialisi, ha già trovato una soluzione per sostenerla in questo percorso. Bisognerà aspettare e vedere se la sig.ra accetterà la valida alternativa".

Il sogno nel cassetto, prossima frontiera del mondo della dialisi, è quello di dializzare i pazienti in casa propria. Ma fino a quel giorno e fino a quando non verrà realizzato il Centro territoriale a Reggio Calabria la signora potrebbe proseguire le cure all'interno della struttura ospedaliera di Scilla.

La Regione Calabria, che fino a qualche tempo fa erogava i rimborsi delle trasferte in altri ospedali per la dialisi, adesso sembrerebbe abbia sospeso i pagamenti. La sig.ra Aicha però avrebbe comunque la possibilità di essere accompagnata da altri pazienti che si sono già offerti volontari.

"Anche in una città non facile come Reggio Calabria, in un momento di crisi economica globale ed in una regione in piano di rientro come la Regione Calabria - conclude la prof.ssa Mallamaci - si può lavorare bene attraverso la giusta comunicazione, la competenza e la trasparenza. C'è tanta professionalità all'interno del reparto di Nefrologia. Dispiace vengano evidenziate sempre e solo le notizie negative".

Nelle prossime ore su Citynow.it pubblicheremo la video intervista fatta questa mattina alla prof.ssa Mallamaci.

 

Seguici su telegramSeguici su telegram