Reggio, FDI lancia la piattaforma programmatica 'La città che vorrei'

La piattaforma sarà simbolicamente una pagina internet vuota

Siamo alla vigilia di una campagna elettorale che vede diversi importanti comuni al voto in provincia di Reggio Calabria, ma non possiamo non considerare quella della città capoluogo di provincia, una competizione che catalizzerà l’attenzione di tutti e 96 i comuni di questa fetta della Calabria. Reggio Calabria sarà chiamata a voltare pagina dopo il Governo a guida Giuseppe Falcomatà.

La gestione politica di questi anni ha peggiorato le condizioni dell’intera area Metropolitana e per questo il nostro lavoro sarà particolarmente impegnativo, al fine di ridare a Reggio Calabria e all’intera circoscrizione metropolitana il ruolo che merita.

La politica deve saper aprirsi alla comunità, deve assorbire le giuste idee, deve cogliere le sfumature che per troppo tempo sono state trascurate o ancor peggio ignorate per la cecità della classe politica che dovrebbe determinare il futuro di ogni comunità. Da oggi, come Fratelli d’Italia, abbiamo deciso di ascoltare quelle assordanti voci che arrivano dalla strada, che arrivano dagli ambienti professionali, dal terzo settore, dai corpi intermedi e da tutti coloro i quali vogliono mettersi a disposizione della propria comunità. Vogliamo cominciare a costruire un programma che possa comprendere gli inascoltati di questi anni, che vuole carpire le esigenze di un territorio che deve diventare il traino della nostra amata Calabria, dalle infrastrutture al turismo passando per la sanità e il lavoro. Ecco, è giunto il momento dei fatti, basta parole.

Vediamo chi accetta la nostra sfida, che non vuole oggi essere quella di indossare una casacca politica, ma quella di mettersi insieme a tutti coloro i quali si vorranno unire a un’idea programmatica che pone al centro un solo interesse: riportare la nostra Città di Reggio Calabria e l’intera area metropolitana nel posto che merita. Si parte dagli amici alleati, da Forza Italia alla Lega, dall’Udc ai movimenti civici, e che conterà sulla partecipazione di tutti voi. Vi stiamo offrendo la possibilità di essere coinvolti, di essere partecipi delle direttive programmatiche per i prossimi anni, di costruire insieme il futuro di una terra che non può essere più vittima di continui eventi negativi. Creiamo insieme il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti, oggi vi chiediamo di essere protagonisti, di essere voi il cambiamento che desiderate, il destino della nostra piccola parte di terra calabra che da sempre paga una sola vera condanna: essere meravigliosamente bella.

La piattaforma sarà simbolicamente una pagina internet vuota, con un countdown che partirà da oggi lo sfondo sarà un puzzle che si comporrà con il lavoro di tutti voi, allora non vi resta che cominciare a scrivere il nuovo libro dal titolo Reggio Calabria: La Città che vorrei”. Per iniziare a costruire il nostro futuro andate sul sito: www.reggiochevorrei.it.