Reggio Film Fest 2020, all'insegna del sociale e della legalità

La quarta giornata del Reggio Film Fest ha emozionato ed invitato alla riflessione

La quarta giornata del Reggio Film Fest 2020 è stata densa di eventi. Si sono susseguiti momenti legati al sociale ed in particolar modo alla giustizia.

In mattinata di grande valenza, l'iniziativa 'il Cinema contro le mura'. Il gruppo di lavoro del festival si è recato presso la Casa Circondariale “G. Panzera” di Reggio Calabria per la proiezione del film: “Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle Carceri” regia di Fabio Cavalli produzione Clipper Media con Rai Cinema.

Altrettanto importante e riuscita è stata la presentazione del libro "Sono nessuno" di Gerardo Sacco. L'elaborato del famoso orafo calabrese ha raggiunto 20.000 copie, ed è dunque alla seconda ristampa. Affiancato dal direttore artistico Mimmo Calopresti, Sacco ha commentato il significato del libro che evidenzia la straordinaria umiltà di chi è partito dal basso e adesso vanta un marchio internazionale.  Ospiti del dibattito, tra gli altri, il dr. Antonio Marziale, il dr. Eduardo Lamberti Castronuovo, il giornalista sportivo Tonino Raffa ed il cardiologo di fama internazionale il professore Francesco Romeo. Gli stessi hanno alimentato il dibattito sottolineando come crederci è fondamentale per riuscire in qualsiasi settore, in Calabria esistono molti esempi, è pur vero che bisogna spingere sempre di più perchè si creino le condizioni ottimali per operare. Hanno impreziosito la serata la sfilata delle indossatrici dei gioielli di Gerardo Sacco legati al cinema e le letture dei passi dell'autore da parte di Marcello Fonte e Paola Lavini e di una giovane studentessa di un'accademia di recitazione e cinema romana.

La consueta proiezione dei cortometraggi "Millennial Movie" ha riscontrato apprezzamento tra il pubblico e gli addetti ai lavori. E' salito sul palco a raccogliere applausi Francesco Tortorella regista de "La Grande onda", dedicato alla "trasformazione" del malaffare. Gli altri due video sono stati "La scelta" di Giuseppe Alessio Nuzzo e "Colpevoli" di Edoardo Paoli.

E' stato proiettato il documentario fuori concorso di Giusva Branca "Sport Heroes - Elvi Pianca", regia di Chrisitan Parisi. Il ritmo di esposizione molto gradevole, ricco di immagini amarcord della clip che fa parte di un progetto più ampio in collaborazione col Teatro Primo di Villa San Giovanni.

Il momento clou della serata è stato il dibattito che ha proceduto la proiezione del film fuori concorso "Sulla mia Pelle", regia di Alessio Cremonini, interamente dedicato alla vita di Stefano Cucchi. Presente il Sostituto Procuratore della Repubblica Stefano Musolino, insieme ad Agostino Siviglia, Geria, Calopresti e Fonte hanno commentato l'intensa giornata, e la proiezione della storia vera che ha commosso, fatto discutere ed indignare tutta l’Italia.

E' stata la volta del film in concorso Lungometraggi Premio “Bergamotto d’Argento”: “Affittasi vita" regia di Stefano Usardi.

Michele sta cercando di terminare un dipinto dal quale dipende il suo futuro di pittore. La compagna, non contenta di come stanno andando le cose, decide di mandarlo via di casa per dargli una scossa. Abbandonato a sé stesso, Michele riuscirà a trovare un piccolo appartamento in affitto tra vicini molto particolari. Tra di loro c'è Boban, un venditore di bare usate, l'artista Andrea, misterioso personaggio di cui non si capisce l'identità, e Rosalia, una signora che sta cercando in tutti i modi di far uscire dall'ospedale psichiatrico la figlia adottiva. Inoltre, a complicare ulteriormente le cose, tornerà, dall'ibernazione di cinque anni, il vero padre di Laura, la ragazza in ospedale. Completamente in balia delle situazioni, Michele è costretto a cambiare carattere e visione del mondo.

Ultimo ma non meno importante, il momento di Klaus Davi che dal palco del Reggio Film Fest ha presentato il docufilm “Terra mia”, che denuncia la criminalità organizzata e racconta la rivincita dello Stato, con la regia di Ambrogio Crespi e la partecipazione di Gaetano Saffioti, Don Luigi Merola, Benedetto Zoccola, Luciana Careri, Mimma Cacciatore, Michele Inserra, klaus Davi, Cosimo Sframeli. Il massmediologo ha esortato i presenti ed ovviamente i calabresi tutti ad amare la nostra terra, eventi di questo tipo possono far emergere il meglio di noi, evidenziando criticità ma anche dando spazio ad eccezionali positività della nostra meravigliosa regione.

Il programma di venerdì 28 agosto:

Ore 19.00
Arena dello Stretto Reggio Calabria
Concorso di Cortometraggi “Millennial Movie”
Don Gino regia di Salvatore Sclafani
Le piccole cose regia di Emiliano Galigani
L’alternativa regia di Marco Cassini

Ore 20.00
Arena dello Stretto Reggio Calabria
MasterClass di Regia, Recitazione e Casting con Laura Muccino, Giorgio Pasotti, Christian Marazziti ed Andrea Quattrini.

Ore 22:00
Arena dello Stretto – Reggio Calabria
Film in concorso Premio “Bergamotto d’Argento
“Ritorno alla mia vita” regia di Lorenzo Renzi

Ore 23.30
Film Fuori Concorso: "Abbi fede" regia di Giorgio Pasotti con Claudio Amendola, Giorgio Pasotti, Robert Palfrader, Gerti Drassi, Peter Mitterrutzner