Scilla la notte scintilla: presentata la notte bianca tra cultura, arte, musica, gastronomia e spettacolo

di Giada Serranò - Attesa e trepidazione per la n

di Giada Serranò - Attesa e trepidazione per la notte bianca di Scilla, intitolata "Scilla la notte scintilla", che si terrà il 29 agosto. L'evento è stato illustrato nei minimi dettagli alla Pinacoteca di Reggio Calabria.

Tanti ingredienti condiranno la serata, non solo cultura e arte ma anche musica, gastronomia e spettacolo. I luoghi protagonisti saranno: Piazza San Rocco, il Lungomare, Chianalea, il Porto, la piazzetta Spirito Santo e il Castello Ruffo.

<<Particolare attenzione da parte dell'amministrazione di Scilla per Reggio Calabria, in prospettiva della creazione della città metropolitana. Scilla vuole essere un punto di riferimento della città metropolitana, per quanto riguarda lo sviluppo turistico dell'intera provincia.>> Queste le parole del sindaco di Scilla Pasquale Ciccone, che ha spiegato perché è stata scelta la pinacoteca reggina per svolgere la conferenza stampa di presentazione dell'evento.

Oltre al sindaco Ciccone sono intervenuti (moderati dalla giornalista Anna Foti) anche: l'assessore alla cultura del comune di Scilla, Marinella Gattuso, il presidente del consiglio regionale, Nicola Irto e Antonio Alvaro, rappresentante del Gac dello Stretto.

L'assessore Gattuso ha descritto nel dettaglio le diverse iniziative che si svolgeranno nella notte del 29 agosto: <<La notte bianca di Scilla non sarà la classica notte bianca, già vista in altri posti, sarà un investimento culturale, in piena sintonia con le linee guida della regione Calabria. A Chianalea ci sarà un'esposizione di quadri, tra gli artisti ci sarà anche il pittore reggino di fama internazionale, Stellario Baccellieri, e una mostra fotografica di Natale Scordo. Al porto, invece -continua l'assessore alla cultura scillese- ci sarà il festival del cinema e il premio Omero, al quale seguirà uno show cooking offerto dal Gac dello Stretto, con degustazione di prodotti ittici. Sul lungomare invece ci sarà una serata di animazione dedicata a diverse fasce di età, con artisti di strada del teatro Proskenion, scuole di ballo e il concerto dei Los Locos. In tarda notte, ci sarà la discoteca a cura del dj Filippo Lo Presti. Lungo la via panoramica ci saranno i mercatini dell'artigianato. In fine -conclude Marinella Gattuso- al castello di Scilla ci sarà uno spettacolo in cui si rievocheranno i fasti del castello Ruffo.>>

Programma ricco di attività e animazione, è attesa grande affluenza di persone provenienti dalla provincia reggina e dall'intera regione Calabria. Questo è quello che si augura anche il presidente Irto, che ha dichiarato: <<Scilla ha cambiato verso, ripartono le iniziative e le offerte culturali, rilanciando uno straordinario pezzo di territorio della regione. In questo momento nella vetrina dell'Expo, la regione Calabria ha come immagine rappresentativa una veduta di Scilla, una perla della nostra regione, che ha ripreso a far sentire la sua voce sul territorio.>>

Durante il suo intervento, il sindaco di Scilla, ha ribadito di essere fiducioso nella buona organizzazione della serata, specialmente per quanto riguarda i parcheggi e il traffico. Forte della recente esperienza, della festa di San Rocco, assicura che il tutto è stato gestito in modo tale da garantire una buona viabilità.

volantino_15x21_f-r

volantino_15x21_f-r