Regione Calabria, Corte d'appello verso la conferma dei seggi in bilico

Adesso che i nodi sui seggi in bilico sembrano esser venuti al pettine, la proclamazione degli eletti dovrebbe essere davvero vicina

In Calabria, forse, si è ritrovato il bandolo della matassa. L'indecisione, dovuta ad una legge elettorale tutt'altro che semplice, sulla ripartizione dei seggi in consiglio regionale è costata alla Regione diversi giorni, se non addirittura settimane, di ritardo sulla proclamazione degli eletti.

Al momento, secondo quanto raccolto da CityNow, tutto dovrebbe rimanere invariato, con la probabilità di qualche ricorso.

Proclamazione degli eletti in arrivo

Dovrebbero essere tutti confermati i nomi, già noti, dei consiglieri eletti per il nuovo Consiglio Regionale della Calabria alle scorse elezioni del 3 e 4 ottobre.

Nei giorni scorsi, il rischio di non elezione per alcuni consiglieri aveva messo un freno alla proclamazione di tutti gli altri, inclusa quella del nuovo Governatore.

Ad oltre tre settimane dalla chiamata alle urne, infatti, i calabresi si trovano ancora in balia di una Cittadella senza Governo.

Adesso, sembra, che tutti i nodi siano venuti al pettine e le corti d'appello siano pronte a proclamare tutti e 30 i consiglieri.

Le due poltrone in bilico dovrebbero, dunque, rimanere agli eletti, quindi alla Lega ed al candidato di de Magistris. Nel dettaglio, dovrebbe esser confermato il posto di Pietro Raso a discapito di Tranquillo Paradiso, candidato nella lista Forza Azzurri. L'altra conferma dovrebbe arrivare anche per Antonio Lo Schiavo, candidato nella lista de Magistris Presidente. Nulla da fare, invece, per Annunziato Nastasi del Movimento 5 Stelle. Dai pentastellati, però, ci si potrebbe aspettare un ricorso.