Reggio, in via Padova arriva il senso unico. Cuzzocrea: 'Basta ingorghi e soste selvagge'

La proposta è passata al vaglio della terza commissione consiliare nel mese di aprile, incontrando il parere favorevole del settore viabilità e mobilità

Via Padova non sarà più la stessa e non solo per il nuovo manto stradale che la caratterizza da qualche settimana. L'arteria della zona sud di Reggio Calabria, da qualche giorno a questa parte, non è più doppio senso. Il consigliere Cuzzocrea che, insieme al settore viabilità, si è occupato della questione ha illustrato l'iter che ha condotto l'amministrazione alla scelta del senso unico per una delle strade più trafficate della città.

Arriva il senso unico in via Padova

Una sorpresa, non a tutti gradita, ma comunque attentamente valutata. Secondo quanto raccolto da CityNow, "la modifica al senso di circolazione di via Padova, è frutto dell'attenzione riposta al suddetto rilevante snodo urbano".

In seguito alle nuove disposizioni, la strada sarà ora accessibile, solamente, da chi proviene dal viale Calabria e si dirige verso via Sbarre inferiori oppure verso il Centro Sportivo Sant’Agata.

"Ho ritenuto doverosa tale variazione - ha spiegato il consigliere delegato Pino Cuzzocrea - poiché in ragione della presenza del capolinea linea 14 Atam, oltreché di centri commerciali che servono un notevole bacino di utenza, un'arteria come quella di via Padova non può permettersi alcun tipo di ingorgo e soste selvagge".

La proposta è passata al vaglio della terza commissione consiliare nel mese di aprile, incontrando il parere favorevole del settore viabilità e mobilità.

2Considerato che nell'area del polo industriale di via Padova - ha concluso Cuzzocrea - insiste anche un importante presidio sanitario, non potevo esimermi dal concorrere a rendere quanto più possibile accessibile il medesimo. Così, notando la mole di traffico che andava a crearsi, soprattutto nelle ore cruciali della giornata, ho interessato gli enti preposti a rendere la via percorribile solo da Nord a Sud, anche per aiutare la cittadinanza tutta a rispettare gli orari di visita prefissati".