Reggio - Green pass, striscioni di protesta anche sulla SS 106: 'Basta ricatti' - FOTO

"I tamponi per andare a lavorare sono mazzette". Il messaggio degli striscioni che sventolano lungo la SS 106 è inequivocabile

Da Nord a Sud, le proteste contro il Green Pass continuano in tutto lo Stivale. Anche a Reggio Calabria sono apparsi diversi striscioni contro la certificazione verde lungo la Strada Statale 106 Jonica.

Striscioni contro il Green Pass sulla SS 106

Striscioni Green Pass 2

Impossibile non vederli passando, sono lì in bella mostra nero su bianco. Gli striscioni contro il Green Pass sono apparsi nella serata di ieri, 1 ottobre, e si trovano nel tratto di strada che va dal cavalcavia di Mortara a quello vicino l'Eurospin di Lazzaro.

Una posizione "strategica" per non poter passare inosservati di fronte ai tanti guidatori che, quotidianamente, percorrono quel tratto di strada.

"Non iniziò con le camere a gas. Iniziò con i politici che dividevano le persone tra "noi" e "loro"", "Sicurezza poca, dubbi tanti e per i tamponi ci vogliono pure i contanti", "I tamponi per andare a lavorare sono mazzette", "No green pass, si alle cure domiciliari", "No green pass, basta ricatti e bugie" sono le parole scritte sugli striscioni che, adesso, sventolano sulla 106.