Reggio, Hitachi parte con il piano vaccini. Paris: 'Esempio per tutte le aziende'

Il consigliere regionale ha espresso il suo consenso verso il lavoro di sinergia tra Regione, Asp e Hitachi per la campagna di vaccinazione dei lavoratori reggini

È iniziato questa mattina, il piano di vaccinazione presentato da Hitachi Rail a favore di 600 lavoratori dello stabilimento di Reggio Calabria. La nota del consigliere regionale Nicola Paris.

La campagna vaccini di Hitachi Reggio Calabria

Vaccini Hitachi Reggio Calabria 1

"La campagna vaccinale presentata qualche settimana fa dai vertici aziendali e che vede coinvolti gli stabilimenti Hitachi di Pistoia, Napoli e Reggio Calabria, si è attuata in città grazie alla disponibilità del Presidente della Regione Calabria Nino Spirlì, del Commissario regionale alla Sanità Guido Longo e, soprattutto, al tempestivo intervento dell’azienda che ha investito risorse proprie per garantire ai suoi dipendenti la vaccinazione".

Paris ha aggiunto:

"Un’azione sanitaria importante che tutela i lavoratori di una azienda leader nel settore ma anche, vuole essere un esempio per tutte le aziende del territorio. Questo è il primo caso in Italia di vaccinazione di impiegati all’interno dello stabilimento e dimostra la forte attenzione e sensibilità di una impresa virtuosa da sempre attenta e vicina ai suoi dipendenti".

Paris: "La Calabria sprona i cittadini a vaccinarsi"

"Ringraziamo la Hitachi Rail per la disponibilità dimostrata e siamo grati al Presidente Nino Spirlì, al Commissario ad acta Guido Longo e al Commissario Asp Gianluigi Scaffidi che, quotidianamente, si prodigano per garantire e confermare la disponibilità di vaccini per la popolazione calabrese. Inoltre, non meno importante, è la forte campagna di sensibilizzazione portata avanti dalla Regione Calabria che sprona i suoi cittadini a vaccinarsi e a rispettare le precauzioni contro la diffusione del virus Covid-19. Continuando ad operare in sinergia e nell’osservanza dei protocolli comportamentali da parte di tutti, riusciremo a far ripartire le nostre comunità".