Vaccini, Spirlì: 'Obiettivo completare la popolazione calabrese entro l'estate'

"A Reggio Calabria fortunatamente al momento non ci sono gravi carenze di posti Covid", sottolinea il presidente f.f.

Intervenuto nel corso della trasmissione 'Tutti i figli di Gallo', il presidente f.f. della Regione Calabria Nino Spirlì si è soffermato su diversi argomenti. Piano vaccinale, copertura di posti covid nelle strutture ospedaliere e gli obiettivi da raggiungere nei prossimi mesi.

Sui posti Covid, Spirlì assicura di un aumento imminente. Serve però, secondo il presidente f.f., maggiore rispetto delle regole da seguire.

"Abbiamo inviduato l'ospedale di Rogliano come ospedale Covid del nord della Calabria, in aggiunta a tutti i reparti Covid già presenti in quelle zone. Siamo a 40 posti e presto arriveremo a 100 posti nell'ospedale Villa Bianca di Catanzaro, aumenteranno da 20 a 40 i posti disponibili all'ospedale di Gioia Tauro.

A Reggio Calabria fortunatamente al momento non ci sono gravi carenze. La sanità calabrese si sta organizzando ma dobbiamo diventare ancora più disponibili al rispetto delle norme. La situazione tra i più giovani non è molto controllata".

Chiaro l'obiettivo della Regione riguardo il completamento del piano vaccinale alla popolazione calabrese: "Dobbiamo arrivare ad aver vaccinato tutti i calabresi entro la fine dell'estate", il messaggio di Spirlì.

Il presidente f.f. inoltre invita i cittadini a non aver alcun timore del vaccino Astrazeneca.

"C'è qualche resistenza nei cittadini nei confronti di un vaccino in particolare (Astrazeneca, ndr) ma mi sento di poterli tranquillizzare. Il Regno Unito ha vaccinato tutta la popolazione con Astrazeneca con risultati eccellenti. Il livello di contagi e morti si è drasticamente abbassato".