Reggio, Corso Matteotti si trasforma: al lavoro per il posizionamento dei dehors - FOTO

Con l'area pedonale cambieranno le abitudini dei reggini. Niente più auto sul tratto della via marina alta. Ma l'idea piace

L'idea piace.

Con qualche perplessità sia chiaro, ma la trasformazione della Via Marina alta (Corso Matteotti) a Reggio Calabria, con l'eliminazione del traffico e la creazione di una grande isola pedonale con tanto di dehors uniformi per i locali del tratto a nord, piace e anche tanto.

Da ieri sera e fino al 30 settembre, il tratto del Corso Matteotti, che va da via Giulia fino a piazza Indipendenza, è diventato isola pedonale.

ISOLA PEDONALE IN VIA MARINA, OPERAI AL LAVORO

E da questa mattina, gli operai sono al lavoro per la costruzione e realizzazione dei cinque dehors. Le prime tavole di legno si sono viste proprio davanti alla nota gelateria Sottozero, per la gioia del titolare Enzo Pennestrì:

"Emozionati? Certamente, è una grande soddisfazione. Dalle parole siamo arrivati finalmente ai fatti, mantenendo fede agli impegni assunti. Quest'opera è stata pensata per uno scopo ben preciso ovvero favorire il turismo. Ci aspettiamo adesso una risposta importante della città ed un incremento del turismo locale e non solo".

Quanto alla circolazione, l'idea iniziale di trasformare il Lungomare Falcomatà in una strada a doppio senso di circolazione, con l'eliminazione dei parcheggi, al momento viene congelata. Tutto rimane così e la circolazione sulla via marina bassa resta invariata. Si procederà forse in una seconda fase alla doppia corsia.

AREA PEDONALE REGGIO, I PRIMI DI LUGLIO L'INAUGURAZIONE

Il processo di trasformazione del tratto dell'area pedonale non avverrà in tempi brevi. La struttura è imponente e importante e si attenderà il completamento delle cinque pedane in legno realizzate dai titolari dei cinque locali (Pizza Roma, Sottozero, Le Vele, Aqua e Matteotti) prima di poter usufruire dell'area pedonale.

Se tutto procede senza intoppi, per la prima settimana di luglio, verrà inaugurata l'area.

La proposta, lo ricordiamo, nasce da un gruppo di imprenditori che ha affidato all’architetto Giuseppe Federico di approntare un progetto nuovo in grado di proiettare Reggio in una dimensione turistica come mai prima d’ora.

Niente auto dunque fino a settembre. Sulla via Marina alta è già scattata l'area pedonale.

Non rimane dunque che attendere l'inaugurazione per poter vivere in modo diverso, nuovo e più sostenibile il più bel chilometro d'Italia.