Situazione Covid a Reggio: la testimonianza di un infermiere del GOM

"Tra colleghi ci diciamo di tenere duro, di continuare a fare quello che abbiamo fatto in questi anni e che continueremo a fare. I numeri sono devastanti, le risorse umane sono poche ma efficientissime. Il personale serve adesso ma serviva anche negli altri anni, ma nulla è stato fatto".

Sono parole crude quelle di Domenico, infermiere della terapia intensiva Covid del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria che, oggi, ai microfoni di CityNow ha raccontato il disagio vissuto dagli operatori sanitari. La quarta ondata ha investito la città peggio del previsto e l'emergenza non sembra esser ancora terminata.