Vincenzo Mollica l'ultimo Sanremo ed il possibile ritorno in Calabria

Lo storico giornalista di Rai 1 va in pensione e manifesta la volontà di tornare nella terra della sua infanzia

Al Festival di Sanremo non poteva mancare Vincenzo Mollica. Mollica, nonostante i suoi 67 anni e i diversi problemi di salute, è tornato temerario con le sue interviste sul balconcino dell’Ariston in collegamento con il Tg1. L'inviato non ha mai fatto segreto delle sue malattie e, più volte, ne ha parlato con vena ironica definendoli 'i suoi compagni di viaggio': 'mister glaucoma e mister parkinson'.

Con la fine di questa 70esima edizione, lo storico giornalista di Rai 1 annuncia la sua pensione.

"Sarei dovuto andare in pensione il 27 gennaio, per partecipare a quest'ultimo Festival il contratto mi è stato prorogato di un mese".

Il giornalista con origine reggine, intervistato da Gazzetta del Sud, ha parlato della nostra regione:

"In Calabria? Ci tornerò presto", questa la promessa del grande operatore che nella provincia di Reggio Calabria ha trascorso parte della sua infanzia. Nato a Formigine di Modena nel 1953, è figlio di Pasquale, di Motticella di Bruzzano Zeffirio (Reggio Calabria) e Afra Malagoli, emiliana. A tre mesi dalla nascita raggiunse il padre in Canada e dopo sette anni giunse a Motticella, dove frequentò le elementari, a Bruzzano Zeffirio le medie e a Locri il liceo classico. Dalla maggiore età Mollica lascia la Calabria, ma non la dimentica come dimostra l'affetto nelle parole rilasciate alla termine del Festival di Sanremo e l'intenzione a 'ritornare'.