5 milioni per l'aeroporto di Lamezia, la denuncia del Pd: 'Reggio isolata e mortificata'

"Dalla Regione Calabria tante chiacchiere e pochi fatti". La denuncia della maggioranza del Comune di Reggio Calabria

Prosegue la lotta interna e di potere tra l'aeroporto di Reggio Calabria e quello di Lamezia Terme, tra il centrosinistra e centrodestra calabrese. È di oggi la notizia dello stanziamento di 5 milioni di euro a fondo perduto in favore dell’Aeroporto di Lamezia Terme da parte della Regione Calabria annunciato da Fratelli di Italia che ne rivendica la paternità.

Secondo il Partito Democratico reggino, questo chiarisce ogni dubbio su quello che è il disegno politico per il Tito Minniti.

"L'aeroporto dello Stretto deve essere risollevato": l'appello del Pd reggino

In una nota congiunta, i consiglieri comunali del Partito Democratico di Reggio Calabria Antonino Castorina, Giuseppe Marino, Giuseppe Sera, Nancy Iachino, Lucia Nucera, il Presidente del Consiglio Comunale Enzo Marra e gli Assessori del Pd Rocco Albanese e Maria Angela Cama hanno sollevato quella che sembra, un'ulteriore, disparità di trattamento tra i due scali calabresi.

"Il Partito Democratico con in testa il Sindaco Giuseppe Falcomatà - dichiarano gli esponenti della maggioranza di Palazzo San Giorgio - con risorse proprie presenti nel Bilancio della Città Metropolitana ha prima evitato la chiusura dello scalo aeroportuale finanziando l’esercizio provvisorio in più circostanze ed impegnando vari milioni di euro ed una volta che la Sacal si è aggiudicata la gestione ha provato a rilanciarlo con un piano di marketing territoriale che aveva l’obiettivo di rilanciare l’immagine dei 97 comuni del territorio Metropolitano con un investimento di 250.000 euro annui e potenziando i collegamenti da e verso il “Tito Minniti”.

Gli esponenti del Pd hanno aggiunto:

"Abbiamo detto a grande voce che l'Aeroporto dello Stretto deve essere risollevato e sviluppato, in un'ottica che non lo vede contrapposto, con l'aeroporto di Lamezia Terme ed abbiamo dimostrato con i fatti il nostro impegno, anche economico per rilanciarlo a differenza di una Regione Calabria che ha fatto tante chiacchiere e pochi fatti.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario un programma serio di sviluppo che guarda all'aerea dello Stretto come alveo naturale da valorizzare in termini di collegamenti e di infrastrutture per come il Sindaco Giuseppe Falcomatà ha discusso con il Presidente De Metrio".

I consiglieri di maggioranza e assessori del Comune di Reggio Calabria hanno affermato inoltre:

"La politica degli annunci e delle barzellette deve finire vogliamo sapere dalla Regione Calabria e da chi rappresenta il centrodestra a Reggio ed in Regione quali sono gli atti concreti e le tempistiche di realizzazione che si stanno pensando per Reggio Calabria e chiediamo una presa di posizione da parte di tutti i consiglieri regionali eletti a Reggio Calabria affinché le risorse regionali non vengano destinate solo a Lamezia Terme.

L’Aeroporto di Reggio Calabria è patrimonio di tutti e la politica deve lavorare insieme ed in sinergia per proporre ed attuare soluzioni concrete ed immediate.

L’amministrazione comunale di Reggio Calabria ha istituito una task force che sia una voce libera ed autorevole che ha come unico obiettivo il bene comune ed il rilancio dello scalo, al di là di ogni possibile rivendicazione personale e soprattutto di ogni steccato ideologico che su questo tema deve essere messo da parte.

Reggio Calabria chiede a grande voce una classe politica unita ed autorevole per affrontare le gravi criticità che vive la città e dare le risposte necessarie per fare si che Reggio Calabria possa davvero “volare”".