50° Bronzi e turismo studentesco, Princi: 'Non ci limitiamo al 2022, andiamo oltre'

L'invito della Vicepresidente della Regione Calabria, in merito al futuro della nostra terra: "Più orgogliosi e meno disfattisti"

"Nei mesi scorsi non siamo rimasti a guardare o ad aspettare che dall'alto piovessero presenze e attenzioni".

Lo ha detto la Vicepresidente della Regione Calabria Giusi Princi, ai microfoni di CityNow.

"Abbiamo lavorato anche sottotraccia, attivando pacchetti turistici locali e ultraterritoriali. Mi sono interfacciata con gli USR e con gli Assessorati delle altre Regioni per promuovere il turismo scolastico e non solo. Lo diciamo da sempre: il turismo è lo strumento per eccellenza per sviluppare economie. E la Calabria deve farne l'arma per eccellenza. Ma concretamente".

In riferimento all'afflusso di visitatori, soprattutto giovanissimi che, in questi giorni, ha interessato il Museo Archeologico di Reggio Calabria, Princi ha aggiunto:

"Questa è la prova plastica che la ricorrenza culturale legata a Bronzi50 è una grande occasione per tutti e sotto tanti punti di vista per valorizzare non solo i due Guerrieri ed il MArRC, ma di riflesso tutta la Città, la Provincia di Reggio e quindi la Calabria".

Nel parlare del Cinquantenario, la Vicepresidente ha voluto sottolineare anche il grande afflusso di giovani da tutta Italia che ha caratterizzato i laboratori didattici dedicati ai bronzi al Salone internazionale del Libro:

"Non dimentichiamoci che i Bronzi hanno funto da filo conduttore anche a Torino. La fiera è stata una grande vetrina ed al contempo un'ottima cartina di tornasole: l'enorme afflusso soprattutto di giovani da tutta Italia e da mezza Europa allo stand della Calabria, con i laboratori didattici dedicati ai bronzi, sono solo un esempio; tant’è che anche il Ministro Bianchi si è complimentato e fatto foto sotto la raffigurazione dei Bronzi".

Il turismo studentesco e le possibilità per Reggio Calabria

"Ovviamente - ha aggiunto Princi - questo tipo di promozione si lega alle iniziative messe in atto in sinergia con il MArRC e gli altri Enti territoriali. Oltre quello che si evince dagli aspetti che voi di CityNow avete evidenziato, parallelamente stiamo cercando di fare un'offerta formativa estiva per ampliare il turismo intraregionale.

Per quanto riguarda le Istituzioni scolastiche fuori Regione avevamo già anticipato che ci sarebbe stata una sensibilizzazione e comunicazione attraverso gli USR delle altre realtà. Per quanto riguarda invece il turismo interno, abbiamo previsto dei bandi ulteriori, per incentivare gli istituti scolastici ad inserire Reggio tra le destinazioni di viaggi d'istruzione anche estivi o legati all'inizio del prossimo anno scolastico. Come ribadito più volte, il 50enario dei Bronzi non si limita alla sola estate o al solo anno solare 2022. Dobbiamo andare oltre, in tutti i sensi".

La Vicepresidente ha poi concluso:

"Dobbiamo essere tutti un po' più orgogliosi e meno disfattisti".