Covid a Reggio, 4 decessi in 24 ore al GOM. Il bollettino 15 aprile

L'aggiornamento Covid dal Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nella giornata di oggi si sono registrati 4 decessi. Si tratta di tre uomini di 94, 90 e 85 anni e di una donna di 81 anni, tutti con severe patologie oltre all’infezione da COVID-19. La Direzione porge le più sentite condoglianze ai familiari delle vittime a nome di tutto l’ospedale.

Anche la redazione di CityNow si stringe al dolore di amici e parenti.

Aggiornamento sui vaccini

Le dosi di vaccino somministrate dal G.O.M. al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 17.395 (678 nella giornata di ieri).

Di queste, 11.855 sono prime dosi, 5.540 sono, invece, seconde dosi.

Il dato è aggiornato a ieri.

Il bollettino 15 aprile del GOM

Nelle ultime ventiquattro ore sono stati 292 i soggetti sottoposti allo screening per CoViD-19. Di questi, 2 sono risultati positivi al test.

In seguito a 3 ricoveri, 6 dimissioni, 2 dimissioni all'Ospedale di Gioia Tauro e un trasferimento dalla Terapia Intensiva ai reparti di degenza ordinaria, sono 109 i pazienti positivi al CoViD-19 ricoverati al G.O.M.: 42 sono in degenza ordinaria nell’Unità Operativa di Malattie Infettive, 39 in Pneumologia, 18 in Medicina d'urgenza, 2 in Ostetricia e Ginecologia e 8 in Terapia Intensiva.

I pazienti finora accolti dal G.O.M. sono 1.137 (di questi, 6 hanno avuto un doppio ricovero per un totale di 1.143 ricoveri). I pazienti deceduti sono 257. I pazienti clinicamente guariti sono 644.
I pazienti trasferiti ad altro ospedale sono 124.

Maggiori informazioni

La Direzione Aziendale del G.O.M. continua a raccomandare il rispetto delle misure di prevenzione del contagio nonché di tenere comportamenti sociali responsabili a tutela della salute di tutti.
Per informazioni o in caso di sintomi sospetti contattare il numero Verde 1500 ministeriale e il numero Verde 800 76 76 76 della Regione Calabria.