Calabria - Centro di Neurogenetica, Speranza: 'Continuerà il suo lavoro'

Il Ministro della salute ha definito un percorso per permettere al centro di continuare a svolgere la sua preziosa attività

Il Centro Regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme, in Calabria, "importante riferimento nazionale ed internazionale nello studio della malattia di Alzheimer, diretto dalla dottoressa Amalia Bruni, continuerà il suo importante lavoro".

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, consapevole del contributo scientifico e assistenziale reso dalla struttura, d'intesa con il Commissario ad acta della Sanità calabrese, Gen. Saverio Cotticelli, e con il Commissario straordinario di Catanzaro Giuseppe Zuccatelli, ha definito un percorso che consentirà al Centro di proseguire e consolidare le attività di ricerca nel delicato settore della neurogenetica.

Il Centro, infatti, riferisce un comunicato del Ministero della Salute, "sarà immediatamente collegato all'Azienda ospedaliera-universitaria Mater Domini di Catanzaro, che ne assumerà temporaneamente e funzionalmente la gestione, nelle more del perfezionamento dell'accordo, al quale da settimane si sta lavorando, con l' Inrca-Irccs di Ancona/Cosenza".