Tropea e il decoro urbano: non si può passeggiare scalzi o in costume

Multe salate a chi non rispetta la nuova ordinanza del Comune di Tropea

“Disposizione urgenti in materia di decoro urbano. Divieto di circolazione e sosta a torso nudo e/o in costume da bagno e/o scalzi in tutto il centro cittadino”.

È questa l’ordinanza emessa dal sindaco Giovanni Macrì che, anche questa estate, si è trovato costretto a far mantenere il decoro urbano nel Comune che rappresenta una delle mete predilette per la stagione balneare.

“A tutela del decoro urbano nel perimetro urbano del Comune di Tropea, con esclusione dell’intera zona marina, è VIETATO, circolare ovvero sostare a torso nudo e/o in costume da bagno e/o scalzi”.

Nell’ordinanza si legge anche:

“Ai trasgressori della presente ordinanza, salvo che il fatto integri ipotesi di reato, sarà comminata una sanzione amministrativa pecuniaria da € 125,00 (centoventicinque/00) ad € 500,00 (cinquecento/00) ai sensi dell’art. 7 - bis del D.Lgs. 267/2000, come introdotto dall’art. 6 della Legge 16/01/2003. I trasgressori del suddetto obbligo sono ammessi al pagamento in misura ridotta, consistente nell’importo di € 250,00 (duecentocinquanta/00), da effettuarsi entro 60 gg. dalla contestazione immediata della violazione o dalla notificazione della violazione, ai sensi dell'art. 16 della Legge n. 689/81.

La Polizia Locale, in caso di reiterazione, limitatamente alle aree sensibili individuate nell’ordinanza comunale 28/20, dovrà provvedere all’allontanamento del trasgressore dal luogo in cui e stato commesso il fatto illecito come previsto dall'art. 10 del decreto legge sulla sicurezza n. 14 del 20.02.2017 e ss.mm.ii., e dalla predetta propria ordinanza”.

Per leggere l’ordinanza completa, CLICCA QUI.