Case della Salute di Scilla e Siderno: avviate le procedure di realizzazione

L'Asp di Reggio Calabria ha avviato le procedure per la realizzazione degli interventi per riconvertire le ex Strutture Ospedaliere di Scilla e di Siderno impegnando oltre 18 milioni di euro

"Il 6 maggio scorso come delegazione, composta da Comunità Competente, dal Comitato per la Casa della Salute di Siderno, dall'Unione Donne Italiane ( UDI) e dall'Associazione " Donne Insieme " di Melito P.S., incontrando il Direttore Sanitario Minniti, l'architetto Mittica e il Direttore del Distretto Carbone ponemmo alla loro attenzione, tra l'altro, la decennale vicenda della costruzione delle Case della Salute di Scilla e Siderno ricevendo da questi ampie rassicurazioni sull'avvio delle procedure.

Oggi prendiamo atto, con profonda soddisfazione, che il management aziendale presieduto dal Commissario Scaffidi con le deliberazioni n°651 e 652 del 25 giugno ha avviato le procedure per la realizzazione degli interventi per riconvertire le ex Strutture Ospedaliere di Scilla e di Siderno impegnando oltre 18 milioni di euro.

Finalmente dopo doppie firme di Convenzioni tra Regione ed Azienda Sanitaria Provinciale si muovono i primi passi, di concerto con Invitalia, per costruire delle Strutture Sanitarie Territoriali Intermedie fondamentali che valorizzano la " Sanità Territoriale" con le Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), le Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) composte dai MMG, con gli infermieri di comunità che con i fisioterapisti daranno un forte impulso alle "Cure Domicliari", gli specialisti ambulatoriali che operando nei Poliambulatori contribuiranno ad abbattere le Liste d'attesa, i posti letto territoriali e l'integrazione sociosanitaria tra ASP e Enti Locali grazie, anche, alle assistenti sociali.

Con l'attivazione delle Case della Salute si implementerà il "Piano Nazionale di Rinascita e Resilienza" (PNRR) che vede nelle Case di Comunità l'elemento centrale della "Sanità di Prossimità".

Con le due delibere 651 e 652 partono le procedure di gara per cui da molto tempo si sono battute Comunità Competente e il Comitato per la Casa della Salute di Siderno, ringraziando il management aziendale, continueremo a verificare che i vari attori rispettino i tempi previsti perchè per molto tempo i calabresi sono stati delusi".

Rubens Curia Portavoce di Comunità Competente Francesco Martino per il Comitato per la Casa della Salute di Siderno, Sasà Albanese.