Estate 2021, l'elenco delle zone non balneabili a Reggio Calabria

Dove si può fare il bagno e dove no. L'elenco delle zone interessate dal divieto di balneazione a Reggio Calabria per l'estate 2021

Dove fare o non fare il bagno a Reggio Calabria è uno dei rebus che, estate dopo estate, affligge la maggior parte dei cittadini. Le belle località in provincia non mancano, ma dopo anni, di rinunce, il sindaco Falcomatà ha comunicato che i dati Arpacal restituiscono alla città dello Stretto alcune aree del centro. Ce ne sono, però, ancora 7 che dovranno attendere tempi migliori prima di veder revocato il divieto di balneabilità.

L'elenco delle zone non balneabili a Reggio Calabria

L'ordinanza siglata dal sindaco di Reggio Calabria dispone il divieto di balneazione, per la stagione balneare 2021, nelle acque classificate "scarse" in alcuni tratti costieri del Comune dalla Regione Calabria - dipartimento tutela dell'ambiente. Di seguito l'elenco completo:

  • CATONA - BAR REITANO;
  • GALLICO - LIMONETO;
  • CIRCOLO NAUTICO;
  • LIDO COMUNALE PONTILE NORD;
  • LIDO COMUNALE PONTILE SUD;
  • PELLARO - LUME;
  • 500 MT NORDTORRENTEANNUNZIATA.

Il sindaco Falcomatà: "Bisogna fare di più"

"Ieri ho firmato un’ordinanza con cui ho revocato il divieto di balneazione in quattro punti cittadini.
Da oggi, quindi, dopo parecchi anni, l’acqua del nostro mare torna balneabile a Gallico, Pentimele, Lungomare Falcomatà e Circolo Velico".

È quanto annunciato, nelle scorse ore, dal sindaco Falcomatà, in un post su Facebook.

"È il frutto delle attività messe in campo in questi anni con la chiusura di diversi scarichi abusivi, l’ammodernamento della rete fognaria ed i lavori di separazione delle acque bianche da quelle nere come nel caso del torrente Caserta che scaricava al Lido comunale. È una buona notizia per tutti noi e per i nostri operatori turistici. Ma bisogna fare di più".

Pur avendo riacquisito 4 punti della città, è ancora difficile pensare che ne restano 7 prima di poter, realmente, cantare vittoria.

"Sono ancora sette le zone della città con scarsa qualità del mare - ha aggiunto il primo cittadino. Saremo contenti soltanto quando la città potrà candidarsi a ottenere la bandiera blu come in questi anni hanno fatto Roccella e Siderno. Per questo serve uno sforzo collettivo da parte di tutti, soprattutto in un momento di enorme sofferenza sul piano dei rifiuti. Ne usciremo insieme anche da questo, col lavoro e la programmazione".

L'ordinanza

La nuova ordinanza, di fatto, conferma "anche per la stagione balneare 2021, il divieto di balneazione già disposto con precedenti ordinanze nr. 33 del 16/4/2014, nr. 28 del 14/4/2017, nr. 40 del 15/6/2018, per i seguenti tratti di mare antistanti la costa del territorio del Comune di Reggio Calabria".

La disposizione, prevede, inoltre, "l’apposizione di appositi cartelli di divieto di balneazione in numero adeguato e visibili sui luoghi interessati dal divieto stesso; di pubblicare la presente ordinanza all’albo pretorio del Comune oltre che sul sito internet istituzionale del Comune di Reggio Calabria; di trasmettere, per gli adempimenti di competenza, copia della presente ordinanza al Ministero della Salute, alla Regione Calabria, nonché, ai fini della vigilanza e controllo, alle forze di polizia anche locale, nonché ai titolari ed ai gestori degli stabilimenti balneari siti nei tratti costieri interessati".

Per leggere l'ordinanza, CLICCA QUI.