Cimiteri Reggio, finita l'emergenza? Brunetti: 'Presto ripartiremo con le tumulazioni'

Il sindaco f.f. annuncia l'inizio dei lavori nell'area che era stata sottoposta a sequestro e l'intervento di pulizia di Teknoservice

Sembra intravedersi, finalmente, la luce in fondo al tunnel per l'emergenza bare a Reggio Calabria.

Secondo quanto appreso dal sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, le salme, "parcheggiate" nella chiesetta del cimitero di Condera o accampate nelle tende fornite della Protezione Civile, potranno finalmente avere una degna sepoltura.

Salme insepolte a Reggio, si va verso la risoluzione?

Trovare un po' di pace, è ciò che si aspettano i defunti così come le famiglie che, anche nel dolore della perdita, hanno dovuto accettare di attendere pazientemente i tempi della burocrazia. Quella registratasi nella città dello Stretto, in riferimento a decine e decine di salme insepolte, è una delle pagine più nere della cronaca reggina che tanto ha fatto discutere e soffrire. L'amministrazione comunale ha più volte fatto "mea culpa" invocando il perdono dei cittadini.

"Colgo l'occasione per scusarmi con tutti i parenti dei defunti e con la città - ha detto Brunetti ai microfoni di CityNow. Noi siamo obbligati, tra le altre cose, a garantire a tutti una degna sepoltura".

Il sindaco facente funzioni ha assicurato, però, che la soluzione è, finalmente, vicina.

Ripartono i lavori al cimitero, Teknoservice entra in gioco

Ma quali sono i problemi che hanno portato all'emergenza bare ed alle forti immagini cui i reggini sono stati tristi spettatori nelle scorse settimane? In primo luogo la mancanza di posti all'interno del cimitero e, secondariamente, ma non meno importante, il blocco, a causa di un procedimento giudiziario, dei loculi in costruzione. Secondo l'inquilino di palazzo San Giorgio, però, qualcosa si muove e lo fa in senso positivo:

"Lo scorso martedì - ha spiegato il primo cittadino - sono iniziati i lavori nell'area che era stata sottoposta a sequestro da parte dell'Autorità Giudiziaria. Allo stesso tempo, Teknoservice sta provvedendo a ripulire il cimitero".

Questi due passaggi fondamentali, salvo ulteriori complicazioni, dovrebbero portare a ristabilire la normalità a Condera ed in tutti gli altri cimiteri della città.

"A breve - ha assicurato Brunetti - saremo pronti a riattivarci con le operazioni di estumulazione e tumulazione delle salme per liberare i loculi occupati da tempo e dare, così, degna sepoltura ai nostri defunti. Fortunatamente, siamo riusciti a superare l'impasse e, tra qualche giorno, torneremo a garantire la sepoltura di tutte le salme".