Falcomatà e Spirli allo stadio, scoppia la pace...e la rabbia dei tifosi sui social

Il sindaco e il governatore f.f. al Granillo per Reggina-Vicenza. Rispettate le regole, ma tifosi e cittadini si arrabbiano

La vittoria netta della Reggina sul Vicenza per 3 a 0, rischia di essere l'unica ad aver fatto sorridere i tifosi amaranto in questo pomeriggio. La piattaforma Dazn infatti aveva già messo alla prova la pazienza dei sostenitori amaranto (e di tutte le squadre ospitate oggi sui canali di Dazn) oscurando per problemi tecnici la sfida del Granillo. Essendo vietato recarsi allo stadio complice la pandemia, di fatto oggi è stato impossibile seguire le sorti della formazione di Baroni, uscita nettamente vittoriosa dalla contesa.

"Lo Sport unisce. Tutti", il post pubblicato da Spirlì e che lo ritrae al Granillo al fianco del Sindaco Giuseppe Falcomatà e della moglie del primo cittadino. Diverse infatti sono state le punzecchiature reciproche tra Spirlì e Falcomatà nelle ultime settimane, polemiche che hanno riguardato in modo particolare il piano vaccinale e la disponibilità di personale.

Il post però ha anche ...unito tutti i followers che hanno commentato la foto criticando aspramente la scelta di Spirlì e Falcomatà di recarsi allo stadio in un momento in cui Reggio Calabria si trova in zona rossa e la regione con un numero di contagi elevato. Se per Spirlì era una novità, il primo cittadino da tifoso appassionato spesso presenzia al Granillo quando la Reggina scende in campo.

Da specificare e sottolineare come il sindaco e il presidente f.f. non hanno violato alcuna regola e avevano tutti i titoli per essere presenti al Granillo. In occasione delle gare interne infatti, la società amaranto ha a disposizione un numero limitato di inviti da girare ad autorità politiche ed istituzionali, esclusi ovviamente giornalisti ed addetti ai lavori. La rabbia montata sui social però ha messo nel mirino la questione di opportunità, per i due, di recarsi allo stadio in un simile momento.

Falcomatà, nel video pubblicato prima delle festività pasquali, aveva invitato tutti i cittadini a fare molta attenzione e rispettare ancora una volta le limitazioni, pur comprendendo la frustrazione dei reggini dopo più di un anno di pandemia. Anche Spirlì, con la scelta di chiudere le scuole (poi sconfessata dal Tar) e attraverso numerosi interventi sui social aveva invitato i calabresi ad alzare la soglia dell'attenzione a causa del numero dei contagi elevato e crescente. A vedere entrambi sulle tribune del Granillo (con tutti i tifosi a casa...e doppiamente arrabbiati complici i problemi di Dazn) è scattata la rabbia dei cittadini, che si sono sentiti beffati.