Festa Madonna anche al MArRC: il programma delle attività organizzate

Anche il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria partecipa alle celebrazioni in onore della Madonna della Consolazione

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria partecipa alle celebrazioni della Festa di Maria Santissima Madre della Consolazione, Patrona di Reggio Calabria, tra le solennità più sentite e partecipate dalla comunità cittadina, con l’ingresso gratuito per l’intera giornata, sabato 14 settembre, fino a tarda sera grazie all’apertura straordinaria dalle 9.00 alle 23.00.

Sarà possibile visitare la collezione permanente del MArRC, sui quattro livelli espositivi, per una esperienza straordinaria nella memoria della cultura calabrese che inizia al secondo piano, dove sono ospitate  straordinarie testimonianze fin dalla Preistoria e Protostoria, per arrivare al piano terra, dedicato a Reggio antica, dove si trova la sala che accoglie i meravigliosi Bronzi di Riace e di Porticello. Al livello E, seminterrato, sono ospitate le Necropoli Ellenistiche, provenienti dall’abitato di Reggio tra il IV e il II secolo a.C., che sarà possibile visitare per tutta la mattina di sabato 14 (dalle ore 9.00 alle 13.00), con l’accompagnamento dei Volontari per il patrimonio culturale del Touring Club Italiano.

A partire dalle ore 20.00, sulla romantica terrazza panoramica, dove si ammira uno spettacolare e unico paesaggio sullo Stretto, gli ospiti potranno osservare con il telescopio il magnifico cielo stellato affiancati  dallo staff specializzato del Planetarium Pythagoras, tra i principali collaboratori del Museo al programma di valorizzazione. Alle ore 21.00, per l’ultima Notte d’Estate al MArRC 2019, l’astronomo Giuseppe Cutispoto, dell’Osservatorio Astrofisico di Catania, guiderà il pubblico all’esplorazione del misterioso universo sulle orme di una domanda, che fin dagli inizi dei tempi gli esseri umani rivolgono al Cielo: “Siamo soli nell’Universo? E dove sono tutti quanti?”.

Dal punto di vista della scienza – spiega la professoressa Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario, che organizza la conferenza – il primo a tentare una risposta fu l’astrofisico Frank Drake, che nell’ambito delle sue ricerche sulle intelligenze extraterrestri, nel 1961, ideò un’equazione matematica, che ora porta il suo nome, per tentare di stimare il numero di civiltà aliene presenti nella nostra Galassia. Per gli scienziati, dunque, le probabilità che, tra i miliardi di miliardi di sistemi stellari presenti nel Cosmo, esista o sia esistita una forma di civiltà tecnologicamente avanzata, è molto alto.

Interverranno, per un saluto: il direttore del Museo Carmelo Malacrino  la professoressa Angela Misiano.

«L’ultimo degli eventi estivi sulla terrazza del Museo ha un valore anche simbolico di saluto al pubblico, in un arrivederci per i tanti numerosi e interessanti appuntamenti che organizziamo anche all’interno di Palazzo Piacentini.

È un invito a guardare sempre avanti, con fiducia, con lo sguardo rivolto verso l’alto, con l’orgoglio di appartenere a una grande civiltà, come ci testimoniano gli eccezionali beni culturali che il MArRC espone», dichiara il direttore Malacrino.

«Ho voluto inserire questa giornata dedicata alla Festa della Patrona di Reggio Calabria tra le gratuità che potevo decidere come direttore per la promozione del MiBAC #iovadoalmuseo, perché ritengo che sia un momento importante di aggregazione e di gioia nel vivere insieme la città».

Seguici su telegramSeguici su telegram