Marcianò contro Falcomatà: "Prima 'lordazzi' e poi 'analfabeti', chissà cosa ci aspetta"

"Così facendo offende tutta la cittadinanza". Le parole di Angela Marcianò sul discorso in aula del sindaco Giuseppe Falcomatà in sede di Consiglio comunale

Dopo un lungo comunicato in cui ha analizzato la seduta del Consiglio comunale del 20 novembre, Angela Marcianò torna a parlare della questione con un post su Facebook.

Marcianò punta il dito contro Falcomatà

"Un sindaco che definisce i consiglieri comunali di minoranza come degli “analfabeti funzionali” offende tutta la cittadinanza che non ha votato per lui e che dovrebbe comunque degnamente rappresentare".

Nel suo lungo discorso in aula, riguardante l'approvazione del bilancio, il sindaco ha sbottato contro alcuni consiglieri.

"Dunque la sua amministrazione almeno fa qualche passo in avanti sul fronte delle offese e dell’odio. Dopo averci definito “lordazzi “solo perché sepolti dalla spazzatura che ancora non sono stati in grado di togliere dalle strade".

Angela Marcianò ha concluso:

"Chissà quale altro bel complimento ci dobbiamo ancora aspettare. Altro che decoro e rispetto istituzionale. Siamo proprio all’ABC".