Reggio, un murales celebra i Bronzi e la Corrireggio: 'Ripartiamo dalla bellezza'

"Insieme a RFI ed Accademia delle Belle Arti abbiamo portato bellezza, arte, colore, in un luogo che, nel tempo, era diventato anonimo". Le parole di Nuccio Barillà (Legambiente)

Un'esplosione di colori ed un inequivocabile disegno campeggiano, già da qualche giorno, nell'area Tempietto di Reggio Calabria. Il murales è opera degli studenti dell'Accademia di Belle Arti e l'iniziativa è nata dalla collaborazione tra l'istituto, Legambiente e RFI. La grande opera d'arte è stata presentata, questa mattina, alla città, alla presenza dei principali attori.

"Ripartiamo dalla bellezza": un murales celebra i Bronzi e la Corrireggio

Murales Corrireggio Bronzi 1

L'iniziativa prende origine da un'idea di Legambiente Reggio Calabria che, attraverso il murales, ha inteso celebrare i 40 anni della Corrireggio, la tradizionale corsa del 25 aprile che si tiene ogni anno in città, e legarla al 50° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace.

"I ragazzi hanno saputo interpretare in maniera eccellente queste due occasioni - ha detto Rosy Versace, Responsabile Patrimonio RFI. Per questo motivo, Rete Ferroviaria Italiana è disponibile a verificare se ci sia la possibilità di creare simili iniziative all'interno di quest'area. Il messaggio culturale non dovrà essere necessariamente legato solo ai bronzi, ma rappresentare la città, rilanciandone la storia. RFI vuole continuare ad essere protagonista delle iniziative positive".

Alla presentazione era presente anche il consigliere comunale Giovanni Latella:

"Dico grazie agli organizzatori della Corrireggio, una manifestazione sportiva storicizzata che promuove Reggio Calabria. Un valore aggiunto in particolar modo adesso che ci troviamo nel 50° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. Dobbiamo presentare una città bella, elegante, pulita. Proprio in quest'area - ha ricordato Latella alla stampa locale - nei prossimi mesi prenderanno avvio i lavori di riqualificazione del Tempietto. Vorremmo restituire questo spazio alla città".

Il consigliere delegato, parlando di turismo ha ricordato il ritorno della ruota panoramica nella città dello Stretto, ed ha ringraziato gli studenti che si sono occupati della realizzazione del murales:

"Voglio ringraziare l'accademia delle Belle Arti per quest'opera. Spero che anche altri luoghi di Reggio Calabria possano essere interessati dallo stesso tipo di "riqualificazione" fino a creare dei percorsi dell'arte così come avviene in tante altre città".

Più street art in città: la proposta di Legambiente

Murales Corrireggio Bronzi 2

Dello stesso avviso è anche Nuccio Barillà, Presidente di Legambiente Reggio Calabria:

"Insieme abbiamo portato bellezza, arte, colore, in un luogo che, nel tempo, era diventato praticamente anonimo. Abbiamo incentivato il desiderio della comunità reggina: migliorare quest'area. La proposta di Legambiente è quella di creare un concorso tra studenti sulla base di temi attentamente selezionati come la bellezza, lo sport, la cultura, l'identità. Non dimentichiamo che questo è un luogo che racconta un'importante porzione di storia, trasuda memoria, ma anche futuro. L'idea di una street art legale può accendere la miccia per riqualificare il tempietto".