Reggio, prevista la pulizia di piazza Garibaldi. Lunga attesa invece per il riavvio dei lavori

Già da oggi l'amministrazione comunale, grazie ad alcune associazioni di volontariato, ripulirà l'intera area

Negli ultimi mesi è stata abbandonata a se stessa. L’abbiamo soprannominata ‘savana‘ in uno degli ultimi articoli dedicati alla storica piazza a causa dell’erba alta e dell’incuria più totale proprio sotto gli occhi di Giuseppe Garibaldi.

Vergognoso lo stato in cui ha versato fino ad oggi uno dei luoghi simbolo della città, vero e proprio bigliettino da visita per chi accede al centro storico, attraverso la stazione Centrale.

Per residenti e commercianti della zona arriva finalmente una buona notizia. Già da oggi è prevista un’operazione straordinaria rivolta al ripristino del decoro urbano e grazie all’intervento di alcune associazioni di volontariato, per lo più ambientaliste, verrà bonificata l’intera area.

Per i lavori previsti su piazza Garibaldi mirati al recupero degli scavi archeologici (al momento coperti) invece ci vorrà ancora del tempo ed è necessario che venga approvato il bilancio del Comune di Reggio Calabria. E probabilmente entro il mese di maggio si sbloccherà l’iter per il famoso ‘parco archeologico’.

Il finanziamento previsto è esattamente ‘a metà’ tra Comune e Sovrintendenza e i tempi burocratici sono destinati ad allungarsi.

Al momento dunque si procederà all’immediata pulizia dell’intera area. La volontà dell’amministrazione comunale, assicurano da Palazzo San Giorgio, è quella di riaccendere al più presto i riflettori su piazza Garibaldi.

In attesa dell’intervento però la piazza più grande della nostra città rimane una ‘savana’ a cielo aperto, destinata nel tempo a riformarsi.