Ponte sullo Stretto, Provenzano ironizza con De Micheli: 'La prossima volta sarà la catapulta?'

Il Ponte sullo Stretto è una delle "opere" più chiacchierate di sempre, da qui la battuta del Ministro per il Sud

Si tratta forse dell'opera (non ancora esistente) più discussa di sempre: è il Ponte sullo Stretto. La faraonica infrastruttura che permetterebbe non solo il collegamento tra le due sponde di Reggio Calabria e Messina, ma anche di tutta la Sicilia allo Stivale si trova sempre più nel mirino.

Dopo la notizia sul piano straordinario di infrastrutturazione nazionale, è la ministra dei trasporti a tornare sulla questione "Ponte". La De Micheli, infatti, in un tweet pubblicato nella serata di ieri, ha aggiornato gli italiani sullo stato dell'opera accennando alla possibilità di una pista ciclabile.

Il tweet ha suscitato l'ironia di tantissimi utenti che hanno risposto per le rime al ministro. Non si tratta di comuni cittadini ma anche di colleghi: fra questi il ministro per il Sud.

"Non voglio citare il ponte sullo stretto di Messina su cui si esercita la fantasia dei miei colleghi di governo - è stata la premessa di Giuseppe Provenzano, secondo quanto riportato da Repubblica.it. Dopo il ponte ci sarà il tunnel, le piste ciclabili,  arriverà anche il monopattino, e spero che nessuno proponga la funivia o la catapulta''.

La battuta dell'esponente democratico è ovviamente riferita a quanto detto in precedenza dalla ministra De Micheli. In effetti, sul Ponte dello Stretto se ne sentono ormai di tutti i colori, speriamo solo che tutte queste chiacchiere portino alla realizzazione del progetto.