Reggina, Bianchi: 'Ho parlato con Bellomo e mi ha spiegato l'errore'

"All'inizio si è parlato troppo di obiettivo finale, poi la testa ha fatto la differenza"

A Pisa uno dei pochi superstiti della passata stagione come Nicolò Bianchi, ha trovato un posto da titolare, nella sfida che la Reggina ha ben giocato, sprecando però una serie di opportunità di cui almeno una, quella con Bellomo, veramente clamorosa. Ha parlato di questo e di altro il centrocampista amaranto a Reggina TV:

"Ho parlato con Bellomo"

"Il pareggio di Pisa? Io guardo il bicchiere mezzo pieno, perchè tante volte nel girone di andata partite come questa le abbiamo addirittura perse. Abbiamo provato sulla nostra pelle che ogni gara fa storia a sè, il campionato dice che tutte le gare sono difficili e la dimostrazione l'abbiamo con tutti questi risultati anche inaspettati. Sul gol sbagliato da Bellomo, ho parlato con Nicola a fine partita e mi ha detto che con il piede sinistro non avrebbe potuto calciare perchè arrivando in corsa si è trovato il pallone leggermente dietro. Di istinto ha aperto il piatto per metterla sul secondo palo ma non ci è riuscito, colpendolo male".

Empoli più forte di tutti e il cambio di tendenza

"L'Empoli è la squadra più forte della serie B, ma non solo per le due gare vinte contro di noi. Una compagine che in un campionato difficile come questo perde solo una volta, vuol dire che è veramente la migliore di tutte. Hanno qualità, forza e mentalità. Noi, tranne che con loro e l'andata con il Chievo, abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, anche se in diverse circostanze non abbiamo raccolto nulla. Il cambio di tendenza è arrivato anche grazie ai primi risultati. Contro il Cittadella ci siamo ritrovati al terzultimo posto, poi la testa ha determinato il cambiamento. All'inizio si è parlato troppo di obiettivo finale, quando si è toccato il fondo abbiamo iniziato a ragionare partita per partita e i risultati si sono visti. Questo è un campionato che non ti permette di pensare troppo in avanti".